Cerca

Volvo: su elettrico accordo con Enel X e proroga offerta Rimborso Elettricità

BEST PRACTICES
Volvo: su elettrico accordo con Enel X e proroga offerta Rimborso Elettricità

(di Massimo Germinario) - Nel quadro della progressiva elettrificazione della propria offerta Volvo Car Italia annuncia due iniziative importanti: la prima è la stipula con Enel X di un accordo che consentirà ai clienti della casa svedese di accedere a soluzioni efficaci per la ricarica della propria auto elettrificata. Una iniziativa che oggi è mirata ai clienti che acquistano modelli Volvo Recharge Plug-in Hybrid ma anche – in prospettiva più lunga – a quelli che optano per XC40 Recharge P8 Pure Electric, la prima full electric del brand.


L’offerta è articolata su due pacchetti “chiavi in mano”: JuicePack Home e JuicePack Full. Il primo comprende sopralluogo domestico, fornitura di una JuiceBox da 3,7 kW, 7,4 kW o 22 kW con cavo Tipo 2 Integrato, installazione standard presso il cliente e assistenza dedicata. L'opzione Full aggiunge ai contenuti del JuicePack Home un Bonus di ricarica da 500 kWh (conteggiati al momento della ricarica) utilizzabile sulla rete di ricarica Enel X, con incluso il servizio di prenotazione delle stazioni di ricarica mediante app Enel X JuicePass. Il servizio utilizza un borsellino virtuale a scalare in funzione dell’energia ricaricata dalle stazioni di Enel X. Inoltre, grazie alle funzionalità avanzate della app Enel X JuicePass si potrà monitorare da remoto e in qualsiasi momento lo stato di ricarica della batteria della propria auto.

La JuiceBox Enel X da 3,7 kW consente di ricaricare in totale sicurezza le auto della gamma Volvo Recharge Plug-in hybrid in tre ore. Nel caso invece di un modello full electric come la XC40 Recharge P8 Pure Electric, le più performanti JuiceBox Enel X da 7,4 kW (32A monofase) o da 22 kW (32A trifase) consentono di ricaricare il grande pacco batterie nell’arco di una notte da 0 al 100% (per un’autonomia di oltre 400 km), rispettivamente in 11,5 e 7,5 ore. Per passare da 20% a 80%, invece la ricarica richiede rispettivamente 6 ore da una JuiceBox da 7,4 kW e 4 ore da una da 22 kW.

Peraltro, ricorda Volvo, il Decreto Rilancio del 19 maggio scorso prevede la possibilità di ottenere il rimborso del 110% per le spese di installazione se eseguita insieme a interventi di efficientamento energetico.“Ritengo che l’accordo con Enel X costituisca un passo nella giusta direzione”, afferma Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. Che aggiunge: “I nostri prodotti elettrificati sono ormai punto di riferimento del mercato in termini qualitativi e godono degli eco-incentivi in quanto particolarmente virtuosi sul piano delle emissioni; ma anche aspetti pratici come la possibilità di ricaricare la propria vettura in modo vantaggioso sono di fondamentale importanza. Fornire ai clienti buone soluzioni su questo fronte significa aumentare la loro propensione all’acquisto di vetture elettrificate. Il ritardo che il nostro Paese accusa in termini di infrastrutture di ricarica lascia presagire che le motorizzazioni ibride giocheranno per lungo tempo un ruolo importante nella transazione verso l’elettrico puro.”

Parallelamente, Volvo annuncia che la validità dell’offerta Rimborso dell’Elettricità consumata nella guida di un modello plug-in hybrid – lanciata lo scorso ottobre in occasione del reveal della XC40 Recharge – viene prorogata dal 30 giugno al 30 settembre. L’offerta prevede il rimborso del costo dell’energia elettrica ricaricata per un anno e vale per le vetture plug-in hybrid ordinate dal 16 ottobre 2019 al 30 settembre 2020.

L’accordo con Enel X e la proroga dell’offerta Rimborso dell’Elettricità - sottolinea la filiale italiana del brand svedese - "hanno un obiettivo comune: avvicinare i clienti al mondo della mobilità elettrificata fornendo motivazioni ulteriori all’acquisto di un’auto ibrida a ricarica. L’obiettivo di Volvo in Italia è quello di portare le varianti plug-in hybrid a rappresentare il 15% delle vendite totali di Volvo nel mercato nazionale. In tal senso va considerato uno strumento importante anche Care by Volvo, l’innovativa formula di abbonamento all’auto che sostituisce il tradizionale concetto di acquisto. L’offerta Care by Volvo è rafforzata e i dati dei contratti consuntivati dall’inizio dell’anno dimostrano che sta incontrando particolare favore presso i clienti che decidono di passare alla tecnologia ibrida".

L’obiettivo di Volvo Cars per il 2020 è che le auto a tecnologia plug-in hybrid si attestino al 20% delle vendite globali. Entro il 2025 Volvo Cars intende ridurre del 40% la carbon footprint delle proprie auto; portare le vetture esclusivamente elettriche a costituire il 50 per cento delle proprie vendite globali complessive, con il restante 50 per cento dato da modelli ibridi; utilizzare materiali riciclati per almeno il 25% delle parti in plastica delle nuove auto; azzerare l’impatto sul clima delle proprie attività produttive globali.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.