Cerca

Nasce la Biblioteca del Bilancio Sociale

presentata oggi a Milano all'Università Bocconi

CSR

Divulgare le informazioni sulle politiche di sostenibilità attuate dalle imprese che operano in Italia. E' l'obiettivo del progetto ‘Biblioteca del Bilancio Sociale’ (Bbs) presentato oggi all'Università Bocconi di Milano. Le informazioni che riguardano le politiche di sostenibilità sono ancora di scarso utilizzo da parte del pubblico di riferimento, a volte poiché difficilmente reperibili e spesso di consultazione complicata.


Ma redigere un bilancio sociale è fondamentale per gestire la transizione verso un'economia globale coniugando redditività a lungo termine, giustizia sociale e protezione dell'ambiente. Questa nuova biblioteca intende promuovere e facilitare la cultura e l’utilizzo di tali notizie creando una banca dati che raccolga in via ragionata questi documenti con l’obiettivo di creare una cultura di queste informazioni al più ampio target possibile.

Bbs non entra nel merito dei metodi e dei principi applicati , bensì nella pura divulgazione dei contenuti che le aziende responsabili devono tramutare in reputazione e quindi in oggettivi vantaggi.

Oggi l’Europa richiede agli Stati Membri di monitorare stabilmente l’approccio di governance delle imprese al fine di individuare i rischi per la sostenibilità e accrescere la fiducia degli investitori e dei consumatori. Il 29 settembre 2014 è entrata in vigore una legge che rende obbligatori questi documenti per tutte le aziende sopra i 500 dipendenti (circa 6.000 in tutta Europa); le aziende che non sviluppano politiche in tal senso dovranno comunque motivare le loro scelte.

Redigere un bilancio di sostenibilità, ma soprattutto pianificare e sostenere le attività poi rese pubbliche, è fondamentale per gestire la transizione verso un’ economia globale coniugando redditività a lungo termine, giustizia sociale e protezione dell’ambiente.

BBS è il centro documentale di riferimento per tutti coloro (associazioni, consumatori, studenti, università, mondo dell’informazione, istituzioni e aziende) che nel tempo impareranno a conoscere e valutare queste informazioni in via ragionata, ed ha come scopo primario la diffusione dei dati e delle notizie pubblicate nel bilancio al più ampio pubblico possibile.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.