La carta asciugamani riduce l'impatto ambientale, nasce un bosco urbano

Paredes presenta il progetto a Roma l'1 e il 2 ottobre nel corso di CompraVerde-BuyGreen

CSR
La carta asciugamani riduce l'impatto ambientale, nasce un bosco urbano

Compensare le proprie emissioni di Co2 piantando un bosco urbano. È la scelta fatta da Paredes Italia, azienda che produce e commercializza sistemi e prodotti certificati Ecolabel per l'igiene professionale degli operatori e degli ambienti di lavoro nel campo sanitario, alimentare e delle collettività.


Per neutralizzare le proprie emissioni, l'azienda collabora con Rete Clima, ente no-profit lombardo che propone azioni concrete in campo ambientale per la promozione della sostenibilità ed il contrasto al cambiamento climatico.

Partendo dalla valutazione di Lca (Life cycle assessment), Paredes ha avviato recentemente l'azzeramento delle emissioni di gas serra generate lungo il ciclo di vita di un primo lotto di 4.000 scatole di carta asciugamani, dalla loro produzione fino al loro smaltimento a fine vita, mediante il sostegno alla nuova forestazione di un bosco urbano in Italia.

Il carbon sink (bosco urbano) si trova a Cantù (Co) ed è realizzato da Rete Clima nell’ambito del proprio percorso 'emissioni CO2 zero' per la compensazione forestale delle emissioni di Co2 equivalenti di prodotti, processi ed organizzazioni. I gas serra generati dalla produzione della carta asciugamani vengono così assorbiti nell’arco del ciclo vitale di questo bosco, gestito e manutenuto da Rete Clima fino a maturità.

Il progetto di compensazione sarà presentato da Paredes Italia l'1 e il 2 ottobre 2015 a Roma in occasione della IX edizione di CompraVerde-BuyGreen, il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi che si svolge presso l’Acquario Romano – Casa dell’Architettura.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.