Fondazione Cariplo, riparte attività filantropica 2019

CSR
Fondazione Cariplo, riparte attività filantropica 2019

(Fotolia)

Grande attenzione ai bisogni emergenti, alle povertà, all’occupazione, alla valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale, alla ricerca scientifica e all’innovazione sociale. Fondazione Cariplo ha presentato le attività filantropiche per il 2019: 10 bandi già on line in quattro aree di intervento (Arte e Cultura, Servizi alla persona, Ambiente, Ricerca scientifica), di cui uno congiunto tra due diverse aree, e molte altre novità come il nuovo sistema gestionale che favorirà la fruibilità e la relazione con gli enti non profit, con una gestione e una tracciabilità on line.


Le modalità con cui la fondazione concederà contributi sono quelle tradizionali. Il Documento Previsionale Programmatico, approvato a dicembre dalla Commissione Centrale di Beneficenza, stabiliva un budget di 135 milioni di euro per le attività filantropiche programmate, per gli accantonamenti ai fondi regionali per il volontariato e al 'Fondo Nazionale Iniziative Comuni' promosso dall’Acri, per le attività 2019.

"Siamo sempre molto prudenti - spiega il presidente Giuseppe Guzzetti - nell’indicare le somme a budget. Preferiamo tenere costantemente sotto controllo la gestione e, come è sempre avvenuto in questi anni, arrivare a consuntivi con attività che hanno poi ampiamente superato i budget ipotetici previsti. Oltretutto siamo all’inizio di un anno importante che vedrà il cambio degli organi della nostra fondazione a maggio; è giusto fare in modo che per ciò che concerne la seconda parte dell’anno, chi ci subentrerà abbia la possibilità di decidere come impostare l’attività".

"La nostra programmazione dunque vivrà in via del tutto eccezionale quest’anno due momenti. Cominciamo oggi con 11 bandi al via - continua - L’8 di aprile alla Scala di Milano ci sarà l’evento di chiusura di questo mandato di 6 anni; racconteremo cosa è stato realizzato in questi anni insieme alle migliaia di organizzazioni di Terzo Settore, istituzioni e aziende. Sarà un momento importante e doveroso di restituzione, anche per ringraziare tutte le persone e le organizzazioni che hanno lavorato con noi in questi anni e senza le quali non sarebbe stato possibile realizzare tanti progetti".

"Dedichiamo sempre più attenzione alla collaborazione con gli enti non profit, gli enti locali, le istituzioni - spiega Sergio Urbani, direttore generale di Fondazione Cariplo - Tutto ciò si concretizza in co-progettazioni, sviluppo di nuovi modelli, capacità di fare rete e sistema. Sempre di più Fondazione Cariplo mette a disposizione dei propri interlocutori non solo risorse economiche, ma anche strumenti e competenze per la gestione di progetti complessi. Tutto ciò è possibile con l’esperienza maturata in questi anni, di chi lavora in fondazione e degli enti beneficiari dell’attività filantropica".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.