Colazione a domicilio per 10mila anziani in difficoltà in tutta Italia

CSR
Colazione a domicilio per 10mila anziani in difficoltà in tutta Italia

Colazione a domicilio per 10mila anziani in difficoltà in tutta Italia. E' questo il bilancio del progetto “Evviva la Colazione!”, creato da Kellogg in collaborazione con Fondazione Banco Alimentare Onlus, che a partire dal 2018, è entrato anche nelle case delle persone anziane in difficoltà, riuscendo a donare 155.665 kg di alimenti, per un totale di oltre 444.755 colazioni. L’obiettivo del progetto è sempre stato triplice: non solo raccogliere il maggior numero di prodotti per la prima colazione da donare agli anziani che vengono raggiunti, in tutta Italia, dalla Rete Banco Alimentare, ma anche prendersi cura del loro benessere offrendo dei suggerimenti sull’alimentazione, a partire dal primo pasto della giornata, oltre a donare loro anche tempo e compagnia.


Dalla fine 2017, i volontari di Banco Alimentare in 15 regioni hanno raccolto gli alimenti necessari per comporre una colazione varia e bilanciata, cibo che successivamente si sono occupati di consegnare alle strutture caritative locali convenzionate che assistono gli anziani direttamente nelle loro case. I volontari delle strutture, a loro volta, si sono recati presso le abitazioni di queste persone in difficoltà dove non solo hanno consegnano i pacchi con gli alimenti ma hanno anche trascorso anche del tempo con queste persone che spesso sono sole e con una minore possibilità di socializzazione.

Parte fondamentale del progetto è stata anche la distribuzione di una brochure informativa dedicata alla prima colazione, che contiene informazioni sull’importanza di questo pasto e sui nutrienti di base specifici per i bisogni degli anziani, e che offre suggerimenti su come comporla e variarla, a seconda di quanto si ha a disposizione, ponendo le basi per una migliore conoscenza nutrizionale.

“La partnership con Fondazione Banco Alimentare Onlus prosegue ormai da anni e con il tempo si è rafforzata e ampliata grazie a un impegno reciproco" afferma Sara Faravelli, Corporate Communication and PR Manager Kellogg Italia. Con Evviva la Colazione, sottolinea Faravelli, "abbiamo creato insieme un progetto unico in grado di dare aiuto concreto a migliaia di persone in difficoltà donando loro milioni di chili di prodotti per la prima colazione insieme a importanti informazioni nutrizionali, ma anche offrendo una risorsa scarsa come il tempo,a chi spesso è solo come le persone anziane”.

Con questo progetto, afferma Andrea Giussani, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus, "non solo siamo riusciti a condividere la necessità essenziale del cibo, ma abbiamo incontrato persone che, oltre al cibo, sono spesso bisognose di compagnia, amicizia e sostegno. Ringraziamo Kellogg perché ci ha scelti anche quest’anno come partner per donare le colazioni a persone in povertà, ma soprattutto perché ha costruito con noi, passo dopo passo, questo percorso di vicinanza a chi è in difficoltà”.

“Evviva la Colazione!” nato nel 2016 con il focus sui bambini e poi rinnovato nel 2017 spostando l’attenzione sugil anziani, rientra nel più ampio programma globale di Responsabilità Sociale di Kellogg per aiutare a ridurre la fame nelle categorie più fragili, in particolare a colazione.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.