Cerca

Social Plastic, se il rifiuto può diventare etico

Avviata la partnership per incentivare la raccolta e il recupero

CSR
Social Plastic, se il rifiuto può diventare etico

(Fotolia)

Da rifiuto a valore sociale. E' la 'Social Plastic', la plastica che raccolta e recuperata si trasforma in gettoni digitali, tasse scolastiche, assistenza sanitaria e assicurativa per chi ne ha più bisogno, e viene reimpiegata per realizzare prodotti etici. E' il progetto di Plastic Bank, organizzazione mondiale che ha come obiettivo proprio quello di raccogliere e recuperare rifiuti plastici, contrastando così l'inquinamento dovuto alla dispersione di questi rifiuti, soprattutto in mare. L'organizzazione opera nei Paesi in via di sviluppo come Haiti, Indonesia e Filippine, e ora avvia una partnership con Wekiwi.


I clienti Wekiwi potranno acquistare da Plastic Bank dei crediti, che rappresentano un certo quantitativo di plastica raccolto nell’ambiente tramite le iniziative sviluppate in diversi luoghi del pianeta. Plastic Bank fornirà a Wekiwi, attraverso una piattaforma blockchian, un report specifico che documenta la quantità di plastica recuperata in funzione dei contributi stanziati dai clienti Wekiwi.

Wekiwi collabora da tempo anche con Treedom, società italiana grazie alla quale i clienti possono adottare un albero, e con l’associazione Acra che opera nel campo del volontariato d’impresa e dell’educazione energetica. Nel 2017 l'azienda ha ottenuto la certificazione BCorp che attesta non solo la provenienza dell’energia da fonti rinnovabili ma anche la continua ricerca di processi, fornitori, metodologie organizzative volte a interagire col contesto sociale e a valorizzare gli aspetti umani del business.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.