Cerca

Sostenibilità: Carlsberg Italia lancia sfida, arriva piano climatico

Frausin, 'in ultimi 4 anni abbiamo dedicato molte energie a progetto'

CSR
Sostenibilità: Carlsberg Italia lancia sfida, arriva piano climatico

(Fotolia)

Anche la birra fa la sua parte contro il 'climate change'. A dotarsi di un piano di adattamento ai cambiamenti climatici, realizzato nell’ambito del progetto europeo Life Iris cofinanziato dalla Commissione Europea, è Carlsberg Italia che così mette anche a segno un primato: è l’unica azienda del settore agroalimentare ad aver aderito al progetto europeo, nato con l’obiettivo di sviluppare la consapevolezza delle conseguenze dei cambiamenti climatici sul settore dell'industria.


Cosa prevede? Risparmio energetico e idrico, riduzione delle emissioni, tutela del territorio (Varese e Valganna) e delle sue risorse, ma anche attenzione al benessere dei dipendenti. “Negli ultimi quattro anni abbiamo dedicato molte energie a questo progetto, effettuando prima un’analisi di Climate Risk Assessment e implementando poi alcune azioni di risposta per la salvaguardia dell’azienda e di tutto il territorio che ospita il nostro birrificio da più di 140 anni", spiega Alberto Frausin, amministratore delegato di Carlsberg Italia, in occasione dell'incontro dedicato, presso Palazzo Comunale a Varese.

"La nostra idea di Sviluppo Sostenibile - sottolinea - prevede azioni concrete di medio-lungo periodo: la sostenibilità infatti non può essere uno slogan da utilizzare all’occorrenza, ma un’assunzione di responsabilità concreta a cui nessuna azienda può più sottrarsi”.

Anche per questo impegno, il sindaco di Varese Davide Galimberti parla di Carlsberg Italia come di una "eccellenza del nostro territorio" e "una fondamentale realtà del nostro contesto produttivo eccellendo anche per le proprie scelte aziendali che la rendono un punto di riferimento di cui siamo orgogliosi per la scelta di continuare a investire in tecnologie e apparecchiature ad alta efficienza e basso impatto ambientale: la strada giusta per essere ancora più competitivi sul mercato e svolgere un ruolo socialmente responsabile”.

Nello specifico, il piano prevede cinque azioni individuate sulla base di un’analisi condotta in fase di partenza sulle criticità: installazione dell’impianto di 'pastorizzazione flash', che permette un risparmio energetico del 10-15% e idrico del 10% e un taglio del 10% delle emissioni di CO2; il programma “Open Air Job” che permette ai dipendenti di svolgere attività lavorative nel parco adiacente il birrificio; studio idrogeologico sui possibili impatti dei cambiamenti climatici sul bacino idrico della Valganna e interventi che permettono all’azienda di reagire al meglio a eventuali precipitazioni estreme.

E ancora: interventi mirati alla salvaguardia delle piante presenti nel parco del Birrificio, e sensibilizzazione dei fornitori. Le azioni implementate dall’azienda si inseriscono in un percorso improntato alla sostenibilità e all’attenzione al territorio che Carlsberg Italia ha intrapreso già da alcuni anni adottando la strategia del Gruppo, Together Towards ZERO, con la quale sta contribuendo al raggiungimento di alcuni degli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) definiti dalle Nazioni Unite.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.