Cerca

Ambiente: 'Seabin', cestini del mare che raccolgono 500 kg di rifiuti l'anno

In arrivo 11 nuovi in tutta Italia, raccolgono plastica e microplastica. Whirlpool sostiene LifeGate

CSR
Ambiente: 'Seabin', cestini del mare che raccolgono 500 kg di rifiuti l'anno

Sono una sorta di cestini della spazzatura che inseriti in acqua, e in funzione 24 ore su 24, catturano circa 1,5 kg di plastica al giorno, pari al peso di 100 bottigliette: oltre 500 kg di rifiuti all’anno, comprese le microplastiche da 2 a 5 mm di diametro e le microfibre da 0,3 mm che, attaccandosi alle alghe ingerite dai pesci, entrano direttamente nella catena alimentare. Sono i 'Seabin', protagonisti del progetto vede Whirlpool Emea sostenere il progetto LifeGate PlasticLess e che riguarda l’installazione di 11 nuovi Seabin, da nord a sud del ostro Paese.


Solo nelle acque di Fano, a Marina dei Cesari e a San Benedetto del Tronto nel Circolo Nautico Sambenedettese, i Seabin installati nel 2018 hanno contribuito finora alla raccolta di oltre 400 kg di detriti galleggianti, pari al peso di oltre 26.000 bottigliette di plastica da 500 ml, oltre a cannucce e tappi di bottiglia, mozziconi di sigaretta, pezzi di polistirolo, incarti alimentari e reti utilizzate per l’allevamento di mitili. Una volta raccolti i detriti, il ritiro e lo smaltimento è affidato alle aziende selezionate da ogni Comune per la raccolta dei rifiuti.

L’adesione di Whirlpool Emea al progetto ha permesso a oggi l’installazione di Seabin in 13 tra porti e circoli nautici italiani. Il progetto, che a oggi è focalizzato sull’Italia, coinvolgerà nei prossimi mesi anche il Regno Unito e la Francia, dove si prevede l’installazione di ulteriori cestini mangia rifiuti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.