Home . Sostenibilita . In Privato . Il Black Friday diventa green. Parola d'ordine: donare

Il Black Friday diventa green. Parola d'ordine: donare

IN PRIVATO
Il Black Friday diventa green. Parola d'ordine: donare

(Fotolia)

Altro che 'Black', la giornata dello shopping per antonomasia si tinge di verde e accende i riflettori sulla cultura (e l'utilità) del dono, nello specifico tra vicini di casa. E' il Green Friday e potrebbe diventare un appuntamento importante per costruire rapporti di buon vicinato, una rete di solidarietà e liberarci degli oggetti che non usiamo regalandoli a chi, invece, può averne bisogno.


Secondo una ricerca realizzata da Nextdoor, la prima e più utilizzata app per vicini di casa, da poco arrivata in Italia, gli italiani sono pronti a farlo: l’80% dei membri Nextdoor sarebbe infatti felice di donare ai propri vicini oggetti che non utilizza e, in particolare, 4 su 10 gradirebbero donarli approfittando dell’arrivo imminente del Black Friday.

Il 53% degli intervistati, infatti, vorrebbe approfittare degli sconti del Black Friday ma non sa cosa fare con vestiti e oggetti che ha in casa. Infatti, il 42% afferma di non avere abbastanza spazio per tutti i prodotti che potrebbe accumulare in occasione del Black Friday e del Natale. La soluzione? Donare.

Ecco tre consigli per cogliere al meglio le opportunità del Black Friday e colorarlo di verde. Prima cosa: stilare una lista degli oggetti che vogliamo acquistare, non è solo necessario trovare gli sconti e le offerte migliori ma anche capire se abbiamo davvero bisogno di alcuni prodotti o se possiamo farne a meno. Secondo: donare gli oggetti che non usiamo. Il miglior modo per ottimizzare gli acquisti, oltre alla ricerca dei prezzi migliori, è fare spazio in casa e dare via ciò che non usiamo più. Se in aggiunta possiamo donarlo a un vicino di casa che ne ha bisogno, il cerchio si chiude in modo perfetto.

Per farlo in maniera organizzata, ci viene incontro la tecnologia. Ad esempio, Nextdoor ha una sezione (“In vendita e gratis”) che permette ai membri di donare qualsiasi oggetto, ottenere una risposta rapida e rendere felice un vicino di casa. È anche possibile organizzare dei mercatini di quartiere così che tutti i membri possano partecipare e donare ciò che non usano più.

Per un vero Green Friday, poi, è bene supportare le attività commerciali del quartiere: per lo shopping del Black Friday non bisogna necessariamente recarsi presso un grande centro commerciale o fare acquisti online, ma può essere l'occasione per supportare l’economia del proprio quartiere e scoprire nuovi negozi e botteghe dietro l’angolo.

“Donare oggetti ai nostri vicini può essere molto utile per creare una forte comunità locale - dice Amedeo Galano, Head of Community di Nextdoor per l’Italia - Osserviamo continuamente che su Nextdoor le persone amano scambiare, donare e ricevere oggetti in regalo. Un oggetto che non è più utile per qualcuno può esserlo invece qualcun altro. Oppure, semplicemente, a volte le persone devono fare spazio in casa ma non vogliono buttare via oggetti che sono ancora in buone condizioni. Come sta già accadendo in altri Paesi sulla app, anche i quartieri italiani possono diventare un posto migliore grazie alla generosità tra vicini di casa”.

Nextdoor è stata lanciata in Italia lo scorso settembre e già dalle prime settimane dal lancio i vicini italiani hanno cominciato a usare l’app per donare e chiedere oggetti, dare consigli e raccomandazioni, raccogliere opinioni su temi civici o organizzare aperitivi per conoscere nuovi vicini.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.