Energia, Tajani: "In linee guida Ue equilibrio tra ambiente e industria"

IN PUBBLICO

Le linee guida della Commissione europea sugli aiuti di Stato al settore dell'energia, "sono utili perché fissano degli obiettivi, danno dei limiti agli aiuti di Stato e sostengono le rinnovabili. Un passo avanti perché la politica degli aiuti di Stato sia più in sintonia con la politica contro il cambiamento climatico". Così Antonio Tajani, vicepresidente commissione europea con delega all'industria, a margine della conferenza del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente.


Il testo, secondo Tajani, "è equilibrato rispetto a quello iniziale perché sono state apportate una serie di correzioni che vanno nella direzione della tutela della politica industriale. È un errore fare una politica ambientale non legata a quella industriale. In un ambito di crescita e di tutela del clima se non vogliamo peggiorare la situazione dobbiamo tenere anche conto delle esigenze dell'industria".

Quindi serve "una politica ambientale intelligente con obiettivi raggiungibili e importanti, tenendo conto che l'industria crea occupazione". Il cambiamento dell'industria "va fatto per gradi perché altrimenti le imprese vanno in Cina e inquinano di più".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.