Home . Sostenibilita . In Pubblico . Mobilità, Realacci: "Spero rapido iter per ddl su bici e ferrovie abbandonate"

Mobilità, Realacci: "Spero rapido iter per ddl su bici e ferrovie abbandonate"

IN PUBBLICO

''Condivido in pieno l'obiettivo di dare impulso a una mobilità sostenibile. Proprio per rispondere a questa finalità a inizio Legislatura ho presentato due disegni di legge". Così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, sulla VII Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate e sul convegno 'Le Ferrovie delle Meraviglie' promosso oggi da Regione Toscana, Provincia e Comune di Siena insieme a Co.Mo.Do, la confederazione per la mobilità dolce.


E ricorda i due disegni di legge: "uno che promuove lo sviluppo dell'uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano, riconosce la ciclabilità come soluzione efficace e a impatto zero per gli spostamenti cittadini personali su mezzo privato e mira a garantire la sicurezza delle persone che scelgono di spostarsi in bici; il secondo - continua Realacci - per il recupero del nostro patrimonio ferroviario inutilizzato e per la sua integrazione con un sistema di mobilità dolce e di itinerari ciclo-pedonali. Sistema che può già contare su esperienze importanti, come il Master Plan della Mobilità Dolce della Provincia di Siena".

"Spero che questi testi, analogamente a quello per il recupero delle ferrovie dismesse del collega Famiglietti, possano procedere rapidamente nel loro iter in Parlamento. Sarebbe un bel modo per rispondere alle mutate esigenze trasportistiche di milioni di italiani - conclude Realacci - oltre che per festeggiare la Settima Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate rendendo così merito al lavoro portato avanti in questa direzione da diversi anni da molte associazioni, tra cui Legambiente, Fiab, Co.Mo.Do, Italia Nostra e Wwf''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.