Cerca

Bari virtuosa nella raccolta di carta e cartone con 83 Kg per abitante

dati Comieco relativi al primo quadrimestre del 2016

IN PUBBLICO
Bari virtuosa nella raccolta di carta e cartone con 83 Kg per abitante

Cartonmezzi di Comieco a Bari

Con un pro capite nel primo quadrimestre del 2016 pari a 83 kg/abitante, dato superiore di due volte e mezzo alla media regionale, che si attesta sui 33 kg/abitante, e una crescita rispetto al 2015 del 9%, il Comune di Bari rappresenta certamente una realtà virtuosa nella raccolta differenziata di carta e cartone”. Lo afferma Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco, il Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, ad un anno dall’avvio della campagna di comunicazione per promuovere tra i cittadini baresi una corretta raccolta differenziata di carta e cartone.


Grazie anche all’impiego di una flotta di 14 cartonmezzi che hanno raccolto carta e cartone per le vie cittadine e capillari iniziative di comunicazione che hanno coinvolto televisioni e cinema, Comieco ha divulgato il messaggio che “il ciclo del riciclo di carta e cartone non si ferma mai” e la carta da rifiuto può diventare nuovamente risorsa.

Lo stesso messaggio che verrà declinato nella del flash mob organizzato da Conai domani in occasione della tappa di Bari del tour “Il mio pianeta”: partito a fine maggio da Milano, il tour ha come protagonista un materiale di riciclo diverso per ogni tappa e nel capoluogo barese sarà appunto la carta. L’ appuntamento è alle 12 sul Lungomare Nazario Sauro presso il Lido Pane e Pomodoro.

Sui risultati raggiunti dal comune di Bari, Montalbetti aggiunge: "Confidiamo fermamente nelle potenzialità di questo comune che solo nel 2015 ha ricevuto dal consorzio 1 milione e 600 mila euro in corrispettivi per la raccolta differenziata degli imballaggi cellulosici: la raccolta differenziata di carta e cartone è diventata un’abitudine consolidata per i cittadini baresi e la loro città è un modello per tutto il Sud Italia”.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.