Cerca

Nel 2017 Comieco ha gestito il 45% della raccolta totale di carta

RISORSE
Nel 2017 Comieco ha gestito il 45% della raccolta totale di carta

Nel 2017, con 845 convenzioni attive, le quantità di carta e cartone gestite da Comieco sono state circa il 45% della raccolta differenziata comunale totale; un'incidenza media del 35/40% al Centro-Nord e del 75% al Sud. E' quanto emerge dal XXIII Rapporto Annuale di Comieco, il Consorzio nazionale recupero e riciclo di imballaggi a base cellulosica.


Comieco rimane, quindi, un soggetto essenziale per la garanzia di riciclo e sviluppo dei servizi di raccolta soprattutto nel meridione dove i Comuni faticano a “fare rete” ed ottimizzare investimenti e know-how e dove il potenziale è ancora molto alto: si calcolano non meno di 600mila tonnellate di carta e cartone tuttora da intercettare prima che finiscano in discarica.

Dai suoi esordi nella fine degli anni '90, l’Italia del riciclo di carta e cartone ha compiuto importanti passi avanti: in 20 anni i volumi di carta e cartone raccolti sono più che triplicati, passando da 1 a oltre 3 milioni di tonnellate annue. Quasi 49 milioni di tonnellate avviate a riciclo pari a 45 milioni di tonnellate di Co2 in minori emissioni e 400 discariche risparmiate sul territorio.

Come Consorzio di filiera nell'ambito del Sistema Conai, dall'entrata in vigore del decreto Ronchi (D. Lgs. 22/97), Comieco ha sempre operato come garante dell'avvio a riciclo di carta e cartone, accompagnando di fatto lo sviluppo della raccolta differenziata di in tutta Italia con oltre 1,5 miliardi di euro corrisposti ai Comuni in convenzione (110 milioni di euro solo nel 2017) e 29,4 milioni di tonnellate di carta e cartone gestiti.

Ruolo sussidiario che continua ad avere anche oggi, lasciando che le aree più mature (Nord e Centro) continuino il loro percorso in autonomia e concentrando invece i suoi sforzi, e i suoi investimenti, nelle aree con maggior bisogno di un supporto.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.