Orto in casa, quello italiano alla conquista della California

verde casalingo ma non solo, le start up nostrane protagoniste nella Silicon Valley

TENDENZE
Orto in casa, quello italiano alla conquista della California

Giardini verticali, verde in terrazza, sul balcone e anche in casa. Nessuna scusa, perché anche chi vive in un appartamento di città può mettersi alla prova. La tendenza è verde, ovunque e in qualsiasi condizione. Occasione per migliorare la qualità della vita, ma anche di business, e gli italiani lo sanno fare bene. Tanto che alla Maker Faire di San Francisco, la manifestazione dedicata all’innovazione e alla creatività nella Silicon Valley, a riscuotere successo e destare l'interesse degli oltre 100mila visitatori, è proprio un sistema Made in Italy per coltivare l'orto in casa.


Si chiama BioPic e ha già ricevuto oltre 200 preordini. Si tratta di un sistema che unisce luce solare e tecnologia Led, sviluppata in collaborazione con Osram Led Tecnologies, dal design compatto e semplice e in grado di risparmiare fino al 70% dell'acqua necessaria per crescere in casa verdure e ortaggi, con sistema di semina facilitato mediante supporti preseminati pronti da stendere ed innaffiare.

E' il frutto del lavoro della start up innovativa BioPic srl, costituita all'interno dell'incubatore The Hive e con sedi a Roma e Ancona. Gli orti sono molto produttivi e la semina facilitata garantisce un buon raccolto, garantisce la start up che presto metterà a disposizione un catalogo online in cui i semi sono legati alla stagione e all’esposizione e selezionati in base alle loro proprietà e caratteristiche, in modo da poter ordinare un kit personalizzato in base alle proprie esigenze.

BioPic è pensato per terrazzi, salotti di case soleggiate, terra in esterno, ma si sta lavorando a una soluzione per l’interno povero di luce e mal esposto. Tanti i possibili utilizzi: coltivare erbe e spezie in cucina, monitorare la crescita delle piante dal seme per poi trapiantarle in esterno, proteggere le piante durante i periodi invernali. BioPic è stato affiancato dall'Italian Trade Agency durante la Maker Faire e selezionata per partecipare a Expo 2015 dalla Regione Lazio.

Orti da casa ma non solo: le start up italiane si fanno sempre più strada in un ambiente creativo-imprenditoriale tra i più stimolanti del mondo, quello di San Francisco. Sono quattro le imprese innovative modenesi che fino al 24 maggio partecipano a una missione negli Stati Uniti per incontrare investitori, consulenti di alto profilo. Le start up sono Mind che opera nella domotica; Evensi che si occupa di gestione e organizzazione di grandi eventi; Ufoody che punta alla valorizzazione e alla vendita di cibo regionale di qualità e Hopenly, attiva nella raccolta, elaborazione e utilizzazione di dati complessi.

Il progetto di Democenter con il sostegno della Provincia di Modena punta a far emergere star tup con potenzialità di successo nel mercato Usa; accompagnarle nel percorso di verifica diretta di problemi e opportunità; studiare la possibilità di realizzare accordi di partnership con incubatori di imprese e spazi di co-working negli Stati Uniti. Grazie al bando, i rappresentanti delle start up selezionate non solo hanno la possibilità di aggiornarsi sulle nuove tendenze in Silicon Valley e comprenderne il funzionamento ma anche avere concrete possibilità di business.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.