Agricoltura green, cibo sano e pulito con il Vertical Farming

A Pordenone Fiere il 26 e 27 gennaio

TENDENZE
Agricoltura green, cibo sano e pulito con il Vertical Farming

(Fotogramma)

Vertical Farming. Ovvero produzione senza terra in ambiente controllato di specie vegetali con tecniche come l’idroponica, l’aeroponica e l’acquaponica, dove i vegetali sono coltivati in modo integrato con specie ittiche. Le fattorie verticali e le loro tecnologie di base saranno al centro della prima giornata di AquaFarm, a Pordenone Fiere (26-27 gennaio), appuntamento dedicato all'acquacoltura e alle nuove frontiere della produzione sostenibile di alimenti.


È la prima volta che in Italia il tema viene affrontato in modo così approfondito, dopo che all’Expo2015 è stata esposta la prima Vertical Farm italiana. Si prendono in considerazione le motivazioni economiche e sociali del Vertical Farming, che ne fanno una delle possibili soluzioni non distruttive per l’ambiente di fronte alla crescita demografica globale e al contestuale aumento del tenore di vita.

Saranno presentate le tecnologie di base, verrà riesaminata a distanza di oltre un anno l’esperienza dell’Expo ed esplorate le potenzialità per la produzione di cibi sani, puliti e a basse o nulle richieste logistiche.

Il programma delle conferenze, si apre con una sessione introduttiva internazionale che vede la partecipazione di autorità centrali e locali per illustrare il ruolo delle Vertical Farm nel quadro delle politiche nazionali di sostegno all’innovazione in agricoltura. Le seconda sessione esplora l’incontro tra agricoltura, tecnologie innovative di coltivazione e architettura. La terza e conclusiva sessione affronterà, infine, il Vertical Farming e relative tecnologie come soluzioni e opportunità di investimento.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.