Cerca

Non solo alloggi, anche a Roma arrivano le 'esperienze' di Airbnb

TENDENZE
Non solo alloggi, anche a Roma arrivano le 'esperienze' di Airbnb

Cavalcare alla luce del mattino lungo le mura di Ostia Antica. Scoprire come si confeziona un capo di abbigliamento o imparare ad ottenere il meglio dalla propria macchina fotografica. Sono alcuni dei nuovi modi di vivere il soggiorno a Roma presentate da Airbnb, che ha annunciato oggi in città il lancio delle sue Esperienze locali.


Le prime 10 attività disponibili, che si propongono di aiutare i viaggiatori a scoprire le meraviglie e l’anima della Città Eterna ben oltre i tradizionali circuiti turistici e il solo centro storico, sono da oggi disponibili all’interno di Trips, la nuova sezione della piattaforma Airbnb annunciata che promette di semplificare il rito del viaggio fornendo accesso, attraverso un’unica app, oltre agli alloggi a esperienze e consigli sulle destinazioni, direttamente dalle persone del luogo.

Roma si unisce così a Firenze, unica altra meta italiana, e a Barcellona alle oltre 12 iniziali destinazioni iconiche al mondo già presenti nella sezione Esperienze. E’ previsto che nel 2017 il numero di città raggiunte dall’offerta superi le 50: da Amsterdam a Beirut, passando per Buenos Aires, Cartagena, l’Havana, fino a Miami, Osaka, Rio De Janeiro, Shanghai, Tel Aviv e molte altre ancora.

“Trips unisce in un unico posto il dove, il cosa e il chi del viaggio. Per i viaggiatori, rappresenta un modo diverso di fare esperienza della città, permettendo loro di immergersi nelle comunità locali. Per le città, invece, è una risorsa per diversificare l’offerta turistica, spostando parte del flusso di turisti fuori dai centri più affollati e permettendo agli abitanti di partecipare alle attività turistiche condividendo le proprie passioni e specialità, beneficiando di qualche entrata extra" spiega Andrea La Mesa, Global Director of Operations di Airbnb Trips.

Le Esperienze comprendono attività attentamente studiate e guidate da esperti locali, offrono accesso a luoghi e comunità altrimenti difficili da raggiungere, come nel caso del cacciatore di tartufi in Toscana o dei garage rapper di Londra, senza dimenticare iniziative che consentiranno di dare un contributo sociale alle comunità, partecipando alle attività di volontariato organizzate da associazioni locali. Dal momento del lancio avvenuto lo scorso novembre più di 700 host hanno attivato delle Esperienze da prenotare in 14 città.

Le città con il più alto numero di Esperienze disponibili sono: Los Angeles (130), Parigi (101) e Tokyo (80). Il 91% delle Esperienze prenotate ha ricevuto una recensione a 5 stelle, il massimo della valutazione. Dal lancio, le esperienze sono state prenotate da viaggiatori di 73 paesi diversi. Sono già 40 quelle avviate a Firenze dallo scorso novembre. Esperienze che vogliono riscoprire l’artigianato locale fiorentino nelle zone meno battute dai sentieri turistici tradizionali, come quella dell’Oltrarno.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.