Naturale, di qualità e bio, la cosmetica che piace alle donne

TENDENZE
Naturale, di qualità e bio, la cosmetica che piace alle donne

Delicato, naturale, di qualità e biologico. Sono queste le caratteristiche più ricercate dalle donne per l'acquisto di un cosmetico. E' quanto emerge da un'indagine realizzata dalla digital company Friendz su quello che è oggi il rapporto delle donne con il mondo beauty che arriva a pochi giorni dall’apertura del Cosmoprof 2019, la fiera leader mondiale per l’intera industria cosmetica e della bellezza professionale (Bologna 14 - 18 marzo).


È infatti proprio la tipologia di ingredienti (21,5%), al secondo posto dopo il risultato promesso (23,8%), ad essere al centro dell’importanza nella fase di acquisto di un cosmetico. Segue il prezzo (16,4%), l’esperienza di amici e familiari (9,5%), le recensioni scritte da altri utenti su siti web di settore (8,4%), la marca (7,1%) e le recensioni di un beauty blogger (6,6%).

La ricerca, inoltre, evidenzia il trend in forte crescita dei cosmetici naturali: il 31% di coloro che valutano l’acquisto in base agli ingredienti, ha dichiarato che cerca di evitare quelli con ingredienti nocivi, il 27,9% preferisce cosmetici privi di siliconi e parabeni, il 23,7% sceglie cosmetici naturali, il 14,4% quelli biologici e il 2,2% quelli vegani.

In generale il prendersi cura di sé stesse è qualcosa che genera benessere e aumenta l’autostima, a tutte le età. Ma la cura di sé e il rapporto con il proprio aspetto evolvono con l’età: dalla percezione di un modo per rimediare a piccoli difetti, più presente tra le giovani fino a 25 anni (43%) ad espressione del proprio essere in semplicità e naturalezza, predominante nelle fasce d’età più avanzate (nelle over 40 il 43,5%).

Ma a cosa danno più importanza le donne nella loro beauty routine? Su un punteggio da 1 a 5, la cura dei capelli (4,1) e della pelle (3,9) battono il make-up (3,6). Il mascara è il must-have delle donne di oggi. “Indispensabile”, “volumizzante”, “resistente”: così viene descritto il mascara (9,4%), il prodotto a cui le donne intervistate della community di Friendz difficilmente rinuncerebbero. Seguono il fondotinta (9,2%) descritto come “coprente”, “naturale” e “delicato”, il profumo (6,9%) che deve essere “dolce” e “sensuale” e lo shampoo (6,7), associato agli aggettivi “profumato”, “efficace” e “biologico”.

Nell’era digitale si afferma sempre più il rapporto delle donne con i brand di cosmetici sui canali social. Insomma, il prodotto da solo non basta, serve creare engagement. Se il 69,5% delle under 30 anni segue i brand di cosmetici sui social, oltre i 40 anni la percentuale scende al 50,8%.

Il fenomeno degli influencer “prende quota” anche in quest’ambito: il 60,6% delle intervistate guarda regolarmente contenuti creati da beauty blogger e non stupisce che a farlo siano maggiormente le under 30 (67%) a fronte del 43,5% delle over 40. Spopola tra le intervistate Clio Makeup (citata dal 56,8%). Giulia De Lellis (5,2%) e la fashion blogger per eccellenza Chiara Ferragni (5%) si contendono le altre due piazze del podio.

Le beauty blogger ispirano costantemente le consumatrici: il 60% delle intervistate dichiara di aver comprato almeno una volta nella vita un prodotto dopo averlo visto sui social e il 42,2% di loro l’aveva visto consigliato da una beauty blogger, dati che ci fanno pensare a un vero e proprio rapporto di fiducia.

A giudicare dai risultati del sondaggio, però, i negozi fisici restano il luogo preferito per l’acquisto dei prodotti beauty: il 61% del panel ha infatti acquistato in store a fronte del 37% che ha comprato online.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.