Cerca

Differenziare anche in vacanze, ecco le regole per carta e cartone

TENDENZE
Differenziare anche in vacanze, ecco le regole per carta e cartone

(Fotolia)

Anche se in quest’anno così particolare l’estate sarà vissuta con uno spirito differente, il 46% degli italiani non rinuncia alle proprie vacanze e, la maggior parte, si godrà il meritato riposo in Italia. Quest’anno più che mai, Comieco, Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, ricorda a tutti di 'mettere in valigia' anche le buone abitudini, come la raccolta differenziata


Se ogni italiano in vacanza differenziasse dal resto dei rifiuti anche solo 3 riviste, 3 quotidiani, 2 scatole di gelati, 4 cartoni di succo di frutta e 2 fascette dello yogurt si raccoglierebbero ben 140.000 tonnellate di carta e cartone, l’equivalente di una intera discarica: rifiuti “preziosi” che possono tornare a nuova vita grazie al riciclo.

Il primo punto da seguire è quello di informarsi sulle modalità di raccolta nella località prescelta: raccolta porta a porta, contenitori differenziati, suddivisione nei vari giorni della settimana, conferimento, sono tutte informazioni importanti per non sbagliarsi, a prescindere dalla regione in cui ci troviamo. Inoltre, è fondamentale che, come quando si è a casa, anche in vacanza si seguano le 10 semplici regole per il corretto conferimento di carta e cartone.

1. In spiaggia o durante un’escursione in montagna è essenziale raccogliere i propri rifiuti in sacchetti differenziati, per poi conferirli negli appositi contenitori.

2. Carta e cartone da riciclare vanno collocati all’interno degli appositi contenitori.

3. Gli imballaggi con residui di cibo non vanno nella raccolta differenziata di carta e cartone poiché creano problemi nel processo di riciclo e generano cattivi odori.

4. La carta oleata, come quella di salumi o formaggi, e la carta da forno non sono riciclabili.

5. I materiali non cellulosici come punti metallici, rivestimenti in plastica, basi metalliche e nastri adesivi, devono essere raccolti separatamente dalla carta.

6. Gli scontrini vanno conferiti nell’indifferenziato, non insieme alla carta, perché sono composti di carte termiche che causano problemi nel riciclo.

7. Per ridurne il volume, le scatole e gli scatoloni vanno appiattiti.

8. Il sacchetto di plastica usato per portare la carta al contenitore apposito non va poi buttato con la carta.

9. Ogni Comune ha le proprie regole di raccolta differenziata: ogni cittadino ha il dovere di informarsi su quelle in vigore.

10. I fazzoletti per il raffreddore non vanno buttati nella raccolta differenziata della carta, perché trattati per l’anti-spappolamento e potenzialmente contaminati.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.