Cerca

Basta corrida & co, petizione all'Onu per dire #stopsacrificianimali

Petizione lanciata su Firmiamo.it

WORLD IN PROGRESS
Basta corrida & co, petizione all'Onu per dire #stopsacrificianimali

Una petizione per chiedere all’Onu di intervenire presso i governi per proibire ogni tipo di sacrificio animale nel nome di riti, manifestazioni, feste e tradizioni in tutto il mondo. E' quella lanciata su Firmiamo.it da Agenda del Pianeta Terra.


Dal Festival di Gadhimai in Nepal durante il quale, per compiacere la dea hindu Gadhimai, vengono uccisi dai 200mila ai 500mila animali, alla corrida spagnola, i promotori della petizione chiedono alle Nazioni Unite di fermare il bagno di sangue di esseri viventi fatto nel nome di superstizioni e falsi miti.

"Poiché la civiltà consiste nella non violenza e nel rispetto della natura e di ogni essere vivente - si legge nella petizione - poiché non l’ignoranza (che favorisce sfruttamento e morte) ma l’unione e l’amore tra tutti gli esseri viventi sono unica espressione di religiosità, chiediamo che nel rispetto di ogni religione e della civiltà i riti, le manifestazioni, le feste e le tradizioni nel mondo eliminino torture e sacrifici di ogni essere senziente e ogni violazione dell’incolumità fisica e psichica di umani e non umani; che i governi di ogni Paese provvedano ad eliminare l’ignoranza e i falsi profeti e a proibire legalmente ogni genere di barbarie e crudeltà in nome di superstizioni e falsi miti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.