Cerca

Con Be Charge 30.000 stazioni di ricarica per auto elettriche nei prossimi 5 anni

WORLD IN PROGRESS
Con Be Charge 30.000 stazioni di ricarica per auto elettriche nei prossimi 5 anni

30.000 stazioni di ricarica per auto elettriche nei prossimi 5 anni: è l'obiettivo del piano di sviluppo di Be Charge, l’operatore integrato di mobilità elettrica già attivo su tutto il territorio nazionale nella costruzione di stazioni di ricarica Quick (fino a 22 kW) in corrente alternata, Fast (fino a 150 kW) e HyperCharge (superiori a 150 kW) in corrente continua. Il piano industriale — che ha all'attivo 2.500 punti di ricarica già installati in tutta Italia, tutti — è stato presentato oggi a Milano.


“Vogliamo essere protagonisti del cambiamento, responsabili e promotori dell’innovazione al servizio delle nostre città — ha commentato l’ad di Be Charge Paolo Martini — per favorire la transizione verso i contesti urbani del futuro”. “Crediamo che ognuno di noi sia soggetto attivo di questa rivoluzione, perché possono scegliere di agire per un futuro migliore — ha aggiunto Martini — per questo daremo un nome ad ogni punto di ricarica che installeremo e per ogni nome racconteremo una storia di «carica» dal territorio”.

Le stazioni di Be Charge — che è sia gestore e proprietario della rete di infrastruttura di ricarica (CPO – Charge Point Operator), sia fornitore di servizi di ricarica e mobilità elettrica (EMSP - Electric Mobility Service Provider), sono aperte al pubblico e a disposizioni dei proprietari di veicoli elettrici su tutto il territorio nazionale.

L'investimento complessivo del piano di sviluppo è di circa 150 milioni di euro. Il servizio è completamente digitalizzato grazie all'app Be Charge, che oltre alla funzione di pagamento elettronico mostra in tempo reale la disponibilità dei punti di ricarica.

“Le stazioni che stiamo realizzando sono dei due tipi oggi offerti dalla tecnologia — ha spiegato Martini — ovvero a corrente alternata e a corrente continua. La prima, la più “urbana”, con prese da 22 kW, permette di ricaricare mentre si è impegnati in altro come cenare al ristorante o fare shopping o ristorante (il tempo di ricarica dipende dalla potenza del caricabatterie del tipo di auto, ndr), mentre dai punti di prelievo in corrente continua sarà possibile ricaricare l'auto in tempi brevissimi, fino a 10 minuti nei modelli più avanzati”.

Le stazioni di ricarica vengono installate in tutto il territorio nazionale al ritmo di circa 200 al mese, e si trovano sia in aree pubbliche che in aree private ad accesso pubblico (es. parcheggi dei supermercati, di hotel o centro sportivi). “La capillarità per noi è un aspetto molto importante — ha concluso Martini — le stazioni stanno nascendo in aree urbane ma anche nelle extraurbane, e anche le stazioni di servizio lungo le autostrade si stanno attrezzando, soprattutto dopo le recenti direttive del governo che vanno in questa direzione e che favoriranno la mobilità elettrica anche sulle lunghe distanze”. 309 le stazioni di ricarica in via di realizzazione a Milano, 320 a Roma 108 a Bologna (108). Nei A Napoli, nei parcheggi di interscambio dell'ANM, saranno realizzate 120 stazioni (con 240 punti di ricarica totali).



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.