cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 11:24
Temi caldi

Spagna: 240 'non so' e 'non ricordo', le risposte dell'Infanta ai giudici

20 febbraio 2014 | 17.42
LETTURA: 2 minuti

Madrid, 20 feb. - (Adnkronos/Dpa) - L'infanta Cristina ha risposto "non lo ricordo" o "non lo so" alla maggior parte delle 400 domande che le ha rivolto il giudice Jose Castro nel corso dell'interrogatorio cui si è dovuta sottoporre, lo scorso 8 febbraio, nell'ambito del "Caso Noos", lo scandalo di corruzione che coinvolge suo marito Inaki Urdangarin. La trascrizione delle dichiarazioni della secondogenita del re di Spagna Juan Carlos, accusata di frode fiscale e riciclaggio di denaro, sono state filtrate oggi ai media spagnoli. Interrogata a Palma di Maiorca, si legge sul sito del Pais, l'infanta per 182 volte ha risposto "non lo so", mentre per 55 volte ha detto "non lo ricordo".

"No, né mi risulta. Quasi mi offende vostro onore", ha invece detto l'infanta al giudice quando le ha chiesto se poteva essere stata utilizzata dal marito a sua insaputa. Cristina ha poi dichiarato di non parlare "di affari a casa" con Urdangarin. "Sono entrata in Aizoon - ha ricordato - perché me l'ha chiesto mio marito. Mi sembrava una buona cosa e ho accettato. Per essere figlia del re sono stata sottoposta ad un maggiore controllo".

Cristina, 48 anni, settima nella linea di successione al trono di Spagna, è stato il primo membro della famiglia reale a doversi presentare in tribunale per rispondere di accuse penali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza