cerca CERCA
Martedì 13 Aprile 2021
Aggiornato: 00:18
Temi caldi
SPECIALE
Covid next step: abbiamo il vaccino ma le altre vaccinazioni?

Covid next step: abbiamo il vaccino ma le altre vaccinazioni?

Con il Covid crollano le altre vaccinazioni nonostante qualche caso di successo - Lo speciale

“Nonostante l’emergenza Covid, e contrariamente a quanto è accaduto in Italia, nella Asl Rm1 abbiamo aumentato il numero delle vaccinazioni esavalente, anti-rotavirus e contro il virus Hpv rispetto al 2019. Mentre nel resto del Paese si registrava un crollo delle coperture vaccinali e delle somministrazioni, noi le abbiamo incrementate del 10 per cento, unica eccezione per il vaccino MPR (morbillo – parotite – rosolia) che ha subito un leggero calo.

Sanità, medici di famiglia: “Bene le vaccinazioni ma imparare da errori”

“Nei primi due mesi e mezzo i 46mila medici di famiglia italiani hanno somministrato circa 10 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale, nonostante una programmazione della campagna antinfluenzale in alcune realtà raffazzonata con dosi che non arrivavano, appuntamenti già fissati per la vaccinazione con gli assistiti poi annullati perché i vaccini non erano disponibili. Abbiamo lavorato tanto anche sul fronte delle altre vaccinazioni dell’adulto e dell’anziano, compresa quella anti-pneumococcica,...

alternate text

Sanità, i pediatri: “Con l’anagrafe vaccinale procederemmo più spediti”

In che modo il pediatra garantisce la copertura vaccinale ottimale? E come può sopperire – in piena emergenza Covid-19 – per assicurare le vaccinazioni? Quanto è importante la collaborazione tra pediatri, medici di famiglia e igienisti? A che punto siamo con le anagrafi vaccinali? Sono solo alcune delle tante domande emerse in occasione del webinar “Covid Next Step: abbiamo il vaccino, ma le altre vaccinazioni?” talk online promosso e organizzato da Fare comunicazione, con il contributo incondizi...

alternate text

Sanità, gli esperti: “Su vaccini servono operatori sanitari-influencer”

“Gli operatori sanitari non solo devono vaccinarsi, perché la vaccinazione è un valore morale oltre che un concetto di idoneità alla professione, ma devono diventare dei veri e propri influencer delle vaccinazioni. Su queste figure, che sono fonti attendibili di informazione per la popolazione generale, ricade una grande responsabilità”. Così Roberto Ieraci, direttore Uoc Vaccinazioni internazionali della Asl Roma 1, intervenendo al webinar “Covid Next Step: abbiamo il vaccino, ma le altre vaccin...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza