cerca CERCA
Lunedì 08 Agosto 2022
Aggiornato: 20:48
Temi caldi
SPECIALE
Lectio magistralis del prof. Remuzzi all'Irccs Neuromed di Pozzilli

Lectio magistralis del prof. Remuzzi all'Irccs Neuromed di Pozzilli

Remuzzi: "Il Covid ricorda l'influenza russa del 1889 che si diffuse anche in Europa"

Potrebbe esserci un Coronavirus simile a Sars-CoV-2 dietro la misteriosa Influenza russa del 1889 che si diffuse in tutto il mondo, con modalità e sintomi molto simili a quelli di Covid-19. Le similitudini con la pandemia di oggi sono effettivamente molte: anche durante quella del 1889 scuole e fabbriche furono costrette a chiudere, a causa dell’elevatissimo numero di persone contagiate, e i malati in molti casi persero gusto e olfatto oltre a riscontrare altri sintomi come il senso di stanchezza...

De Gaetano (Neuromed): "Oggi ricordiamo Verstraete e onoriamo Remuzzi"

“Oggi siamo qui per ricordare la memoria dello scienziato Marc Verstraete e per onorare il dottor Remuzzi che conosco da sempre. Per me il professore, infatti, è Beppe, un amico con cui ho avuto il piacere di pubblicare numerose ricerche scientifiche. Ricordo un aneddoto che ci unì e cioè quando lui si sposò e sua moglie venne a lavorare al Negri di Milano. Quello fu il link che ci portò a fondare nel 1983 il Negri di Bergamo, dopo tante peripezie per trovare i fondi necessari”. Così il president...

alternate text

Salute, una lezione magistrale sul Covid del professor Remuzzi all’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli

Si è tenuta presso l’auditorium Marc Verstraete nel Parco tecnologico I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli in Molise, la lettura magistrale del professor Giuseppe Remuzzi dal titolo: “Covid-19: perché è successo e come evitare che possa succedere di nuovo”. La conferenza ha rappresentato il “Secondo Marc Verstraete memorial lecture”, organizzato in memoria dell’omonimo ricercatore belga. Un appuntamento utile che ha permesso di avviare una riflessione sulla pandemia e su cosa si è potuto imparare da e...

alternate text

Covid: Remuzzi, “Contagiosità straordinaria. Continuo a dire che situazione di oggi può cambiare domani”

“Fino a 15 giorni fa eravamo tranquilli perché le varianti B1 e B2 non erano gravi, ma adesso la contagiosità è straordinaria. Per questo continuo a dire che la situazione di oggi può cambiare domani ed è impossibile stargli dietro. Abbiamo imparato che i vaccini mRNA sono i più efficaci e che dobbiamo comunicare meglio, ma pur avendolo fatto in modo sbagliato abbiamo raggiunto il 90% di immunizzati ed il 100% in medicina non esiste”. Così il Direttore dell’Istituto Mario Negri di Milano, Giusepp...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza