cerca CERCA
Mercoledì 08 Febbraio 2023
Aggiornato: 20:11
Temi caldi
SPECIALE
Tumori gastrointestinali, l’immunoncologia cambia la pratica clinica

Tumori gastrointestinali, l’immunoncologia cambia la pratica clinica

Tumori gastrointestinali, ok da Aifa a nuove indicazioni immunoterapico

La terapia immuno-oncologica cambia la pratica clinica nel trattamento dei tumori gastrointestinali. L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha approvato la rimborsabilità di nivolumab, farmaco immunoterapico, in combinazione con la chemioterapia come trattamento di prima linea nell’adenocarcinoma dello stomaco, della giunzione gastro-esofagea e dell’esofago in pazienti Her2 negativi e PD-L1 con punteggio positivo combinato (CPS) ≥ 5. Nello studio registrativo CheckMate-649, la sopravvivenza global...

Paga (Bms), 'estendere terapie immuno-oncologiche a beneficio pazienti'

“Il nostro obiettivo è estendere l’efficacia delle terapie immuno-oncologiche in diverse patologie tumorali a beneficio di sempre più pazienti per migliorare la loro sopravvivenza e qualità di vita. Siamo stati pionieri nella scoperta dell’immuno-oncologia, una nuova classe di farmaci che fa leva sul potenziale del sistema immunitario e che viene utilizzata nelle forme più avanzate di malattia metastatica, ma anche negli stadi iniziali del cancro come la terapia adiuvante, quando il sistema immun...

alternate text

L'oncologo De Vita, 'per neoplasie gastrointestinali attenzione a stili di vita'

“Gli stili di vita scorretti rappresentano i principali fattori di rischio per i tumori gastrointestinali. Il consumo eccessivo di carni rosse, insaccati, farine e zuccheri raffinati, una dieta ipercalorica, l'obesità, la sedentarietà, il fumo, l'abuso di alcol hanno un ruolo centrale nello sviluppo dei tumori del colon-retto e dello stomaco. L’obesità e la malattia da reflusso gastroesofageo, invece, sono i fattori di rischio preponderanti per l'adenocarcinoma dell'esofago, di fatto la più frequ...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza