cerca CERCA
Lunedì 28 Novembre 2022
Aggiornato: 12:53
Temi caldi
SPECIALE
Qatar 2022: stadio Al Bayt e Metro Doha, le opere firmate da Webuild

Qatar 2022: stadio Al Bayt e Metro Doha, le opere firmate da Webuild

Qatar 2022, Al Bayt lo stadio firmato Webuild che combina eredità culturale e sostenibilità

Una tenda nel deserto, capace di ospitare 60mila spettatori. È questa la grande visione dietro la costruzione dello stadio Al Bayt in Qatar, che ieri ha ospitato la cerimonia inaugurale e la prima partita del mondiale tra Qatar e Ecuador. Al Bayt, realizzato da Webuild, è un’opera destinata a diventare un modello per le tecniche di costruzione degli stadi in futuro, essendo una struttura in grado di combinare l’eredità culturale del paese, la sostenibilità ma anche la tutela dell’ambiente. Lo s...

Qatar 2022: stadio Al Bayt e Metro Doha, le opere firmate da Webuild

I tifosi di calcio di tutto il mondo hanno assistito ieri al fischio d’inizio dei Mondiali di Qatar 2022 apertisi nello Stadio Al Bayt realizzato da Webuild ad Al Khor, a circa 40 km da Doha. Con una capacità di oltre 60mila spettatori, l’opera si distingue come modello di riferimento di sostenibilità e rispetto dell’eredità culturale del Paese. La struttura, realizzata per conto della Fondazione Governativa Aspire Zone, si caratterizza infatti per un profilo unico e inconfondibile, ispirato ...

alternate text

Qatar 2022, dal Meazza all'Olimpico ecco gli altri stadi iconici firmati Webuild

Lo stadio Al Bayt in Qatar, che ospiterà le partite della Coppa del Mondo Fifa 2022 ma non solo. Sono numerosi gli stadi iconici, dal Meazza di Milano all'Olimpico di Roma, che sono stati firmati da Webuild. Due stadi, entrambi ricostruiti quasi da zero dal colosso delle costruzioni, in occasione dei Mondiali di Calcio del 1990. Due opere simboliche per il calcio italiano e mondiale, e due esempi di un nuovo modo di vivere lo sport: verticale, il primo, con gli spalti che si sviluppano in altezza...

alternate text

Al Bayt, lo stadio tutto italiano dei mondiali in Qatar

200mila metri quadri di estensione, 60mila posti a sedere e realizzato con il 20% di materiali rinnovabili: lo stadio Al Bayt nella città di Al Khor, in Qatar, ha ospitato la partita inaugurale della 22esima edizione dei Mondiali di calcio ed è l’ultima creatura di Webuild, il gruppo italiano specializzato nella realizzazione di infrastrutture edili complesse. Lo stadio è dotato di sistemi per contenere il consumo energetico e mantenere le temperature costanti, in un ambiente con temperature ele...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza