cerca CERCA
Sabato 24 Luglio 2021
Aggiornato: 20:19
Temi caldi
SPECIALE
Vino e Spirits, le sfide di un'eccellenza italiana

Vino e Spirits, le sfide di un'eccellenza italiana

Wine & spirits italiano sfida ottimista mercati e nuovi stili consumo post covid

Il 2020 dei maggiori produttori italiani di vino ha chiuso con un calo di fatturato del 4,1% (-6,3% il mercato interno, -1,9% l’estero). L’ebit margin ha riportato una lieve contrazione arretrando al 5,8%, rispetto al 6,2% del 2019. L’incidenza del risultato netto sul fatturato ha performato bene, con una leggera variazione dal 4,2% al 4,1%. I vini frizzanti hanno perso più terreno (- 6,7%) dei vini fermi (-3,5%). Le cooperative hanno contenuto la flessione al 2%. Il canale Gdo ha visto la propri...

Vino, Mediobanca-Sace: nel 2021 in recupero del 3,5% grazie a spinta export

Vino italiano in recupero del 3,5% nel 2021 (-4,1% nel 2020), grazie alla spinta dell’export nei principali mercati internazionali (consumi al +3,8% annuo nel 21-22). Migliore potenziale di crescita in Cina (+6,3% annuo), Canada e Giappone (+5,9% annuo). E' quanto emerge dal primo report congiunto sul settore vino & spirits italiano dell'Area Studi Mediobanca, l’Ufficio Studi di Sace e Ipsos, dedicato all’analisi dei mercati domestici e internazionali e allo studio delle dinamiche socio-culturali...

alternate text

Vino, Cantine Riunite-Giv al top imprese best perfomer

La leadership di vendite nel 2020 è appannaggio del gruppo Cantine Riunite-Giv, con fatturato a 581 milioni di euro (-4,4% sul 2019), nettamente distanziato dalla seconda posizione ricoperta da un’altra cooperativa, la romagnola Caviro, il cui fatturato è cresciuto del 10%, avvicinandosi ai 362 milioni di euro. Completa il podio la veneta Casa Vinicola Botter (230 milioni, +6,4%). E' quanto emerge dal primo report congiunto sul settore vino & spirits italiano dell'Area Studi Mediobanca, l’Ufficio...

alternate text

Vino, nel 2020 boom e-commerce +74,9% e investimenti digital +55,8%

L’online è esploso durante la pandemia: +74,9% le vendite sui portali web di proprietà, +435% per le piattaforme online specializzate, +747% i marketplace generalisti. Nel 2020 gli investimenti nel digital dei maggiori produttori di vino sono aumentati del 55,8%, a fronte di un calo del 14,3% degli investimenti complessivi e del 13,4% della spesa pubblicitaria. E' quanto emerge dal primo report congiunto sul settore vino & spirits italiano dell'Area Studi Mediobanca, l’Ufficio Studi di Sace e Ips...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza