cerca CERCA
Giovedì 24 Giugno 2021
Aggiornato: 20:25
Temi caldi

Spending review: Consap, Alfano 'congela' soppressione presidi Polizia

25 marzo 2014 | 19.46
LETTURA: 2 minuti

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano ''dopo un confronto dialettico ma determinato ha accolto la richiesta della Confederazione sindacale autonoma di polizia di 'far sparire' il progetto di revisione dei presidi, assicurando un'ulteriore fase istruttoria arricchita dal contributo del sindacato''. A riferirlo è la Consap, al termine dell'incontro di oggi con le rappresentanze sindacali della Polizia per discutere la paventata chiusura di circa 300 presidi, al quale erano presenti oltre ad Alfano, il viceministro Filippo Bubbico, il capo della Polizia, prefetto Alessandro Pansa, il capo di Gabinetto, prefetto Luciana Lamorgese, e il vice capo vicario della Polizia, prefetto Alessandro Marangoni.

Il ministro Alfano, spiega la nota, ''ha congelato la proposta del Dipartimento della Pubblica sicurezza che, per salvaguardare posizione di rendita, ha preconfezionato un documento che è apparso fin da subito penalizzante esclusivamente per il controllo del territorio nelle periferie e per la sicurezza dei cittadini''.

''Si è trattato di un significativo riconoscimento al ruolo del sindacato - ha detto il segretario generale nazionale della Consap Giorgio Innocenzi al termine dell'incontro - ma soprattutto della consapevolezza che in materia di sicurezza non si possono fare tagli lineari ispirati esclusivamente da concezioni ragionieristiche, ma occorre conoscenza del territorio e coscienza del ruolo sociale svolto dagli uffici di polizia. Giudichiamo quindi con cauto ottimismo la posizione espressa dal ministro che ha voluto anche assicurare solleciti interenti presso il governo per la formalizzazione della legge delega del riordino delle carriere e lo sblocco contrattuale''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza