cerca CERCA
Venerdì 24 Settembre 2021
Aggiornato: 17:05
Temi caldi

Speranza: "Avanti anche senza Pisapia"

08 ottobre 2017 | 09.07
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Per me il 19 novembre è la data giusta per una grande assemblea democratica, in cui finalmente un popolo possa trovare una casa". Lo annuncia in un'intervista al 'Corriere della Sera' il coordinatore di Mdp, Roberto Speranza, spiegando che "Pisapia è naturalmente protagonista di questa storia, ma non si può più perdere un solo minuto e neanche stare lì a parlare tutti i giorni di nomi dei big, invece che di proposte. È diventata una soap opera insopportabile".

E a proposito del leader di Campo Progressista aggiunge: "Mi sembra di essere stato chiarissimo. Noi andiamo avanti e l’auspicio è che lui ci sia. Ognuno valuti tranquillamente, ma questa è un'operazione più grande, non si ferma davanti a una singola personalità. In gioco c’è il futuro del Paese e della sinistra italiana. Il tempo è ora, non possiamo andare oltre novembre".

Quanto alle aperture manifestate da Matteo Renzi nei confronti della coalizione, "apertura mi sembra una parola generosa - taglia corto Speranza - Il Pd non sarà mai il nostro nemico. Ma le alleanze si fanno sulla linea politica e le fratture sono state troppe".

E annuncia la bocciatura del Rosatellum. "E' sbagliato perché disegna alleanze farlocche. Siamo di fronte all’ennesimo accordo Renzi-Berlusconi, oggi sulla legge elettorale e domani sul governo. Avremo il record mondiale di nominati e questo è indegno", conclude il coordinatore di Mdp.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza