cerca CERCA
Lunedì 30 Gennaio 2023
Aggiornato: 21:27
Temi caldi

Sport: Usa, ombre su caschi da football, offrono poca protezione

17 febbraio 2014 | 13.05
LETTURA: 2 minuti

Roma, 17 feb. (Adnkronos Salute) - (Embargo alle 22.00) Un nuovo studio dimostra che i caschi usati attualmente nel football americano possono fare poco per proteggere il cranio degli atleti dagli urti laterali alla testa o dalla rotazionale forzata innescata da questi impatti. Due 'incidenti' fonti spesso di pericolosi traumi cerebrali: concussioni, lesioni ed encefalopatie. La ricerca del Florida Center for Headache and sports Neurology sarà presentata al prossimo congresso dell'American Academy of neurology in programma a Philadelphia dal 26 aprile al 3 maggio.

Gli scienziati hanno condotto 330 test, adottando le procedure standard e usando manichini, per misurare il livello di sicurezza di 10 noti marchi di caschi in commercio. "Ebbene, in media indossare gli elmetti ha ridotto il rischio di lesioni cerebrali traumatiche solo del 20% rispetto a quando accadrebbe senza", evidenzia la ricerca.

"La protezione contro le complicazioni del trauma cranico negli sport da contatto come il football americano è particolarmente importante soprattutto per i giovani giocatori, il cui cervello è ancora in una fase di sviluppo e quindi più sensibile agli effetti duraturi del trauma". Rispetto però al test con manichini senza casco, gli elmetti usati nel football americano riescono a difendere la testa dagli urti lineari, soprattutto dalle fratture del cranio - sottolinea la ricerca - ridotte del 60-70%.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza