Home . Sport .

Al Foro Italico la prevenzione di 'Tennis & Friends', nonostante la pioggia

SPORT
Al Foro Italico la prevenzione di 'Tennis & Friends', nonostante la pioggia /Foto

Il professor Giorgio Meneschincheri, il presidente del Coni Giovanni Malagò e Massimiliano Di Silvestre, ad Bmw

Niente tennis ma tanti 'amici' e soprattutto pazienti. E' questa la fotografia della prima giornata di 'Tennis & Friends' in corso al Foro Italico di Roma. La due giorni di prevenzione gratuita delle malattie tiroidee e di quelle del metabolismo si è aperta sotto la pioggia che ha impedito ai personaggi dello spettacolo e dello sport, che sostengono l'appuntamento organizzato dal Policlinico Gemelli, di scendere sulla terra battuta per il previsto torneo di tennis. "Per domani, però, le previsioni sono ottime e si giocherà", ha promesso l'ideatore di 'Tennis & Friends', il professor Giorgio Meneschincheri del Gemelli. (FOTO)


Quest'anno sono disponibili gratuitamente anche gli esami per la prevenzione delle patologie correlate al fumo ed un'area dedicata alla salute e alla corretta alimentazione per i più piccoli. In Italia sono oltre 6 milioni le persone che soffrono di problemi legati alla tiroide, 600mila nel solo Lazio di cui almeno la metà a Roma. "Negli ultimi 4 anni abbiamo effettuato oltre 10 mila check up gratuiti per il tumore della tiroide e per le malattie metaboliche - ha ricordato Meneschincheri - nell'edizione 2014 sono stati oltre 3.500 i check up eseguiti. Numeri che confermano l'efficacia della campagna di divulgazione intrapresa con questa manifestazione".

Nonostante la pioggia molti personaggi dello spettacolo, che sarebbero dovuti scendere sui campi di tennis del Foro Italico, oggi si sono ugualmente presentati, tra gli altri Paolo Bonolis, Nicola Piovani, Dolcenera, Luca Barbarossa. Presenti anche a sostegno dell'iniziativa, presieduta da Nicola Pietrangeli, Gianni Rivera, il presidente del Coni Giovanni Malagò, lo stilista Renato Balestra.

"Oggi piove, non si può giocare, e questo è un bene per tutti quelli che avrebbero assistito, si risparmiano le esibizioni di tante 'pippe', come me", ha esordito sorridendo Bonolis, impegnandosi poi, però, a 'recuperare'. "Se Meneschincheri mi organizza una partita in notturna domani sera, alle 22.30 ce la faccio ad essere qui", ha detto il conduttore e l'organizzatore di 'Tennis & Friends' ha colto la pallina al balzo e si è impegnato a farlo giocare domani in quell'orario.

Autoironia a parte, Bonolis ha sottolineato in particolare, sul fronte della prevenzione, il fatto che quest'anno "la possibilità offerta qui proseguirà nei prossimi giorni nelle case famiglia, grazie al Policlinico Gemelli che permetterà ai bambini che non potrebbero facilmente accedere al servizio sanitario di riceverlo, appunto, nella case famiglia" riferendosi al fatto che proprio da questa edizione 'Tennis & Friends' potenzia il suo progetto di solidarietà portando la prevenzione gratuita direttamente a ragazzi e bambini delle Case famiglia Sospe e nelle famiglie più bisognose sostenuto dall'Unitalsi.

"Io il controllo l'ho fatto proprio qui, lo scorso anno, è andato bene, per fortuna!". Lo racconta Doilcenera, tennista accanita ancor prima di essere un'artista, tra i protagonisti fissi di 'Tennis & Friends', e aggiunge: "Certo prima di fare il controllo anche a me è venuto il pensiero che forse è 'meglio non sapere', anche perché l'ho sentito tante volte, a dirlo sono soprattutto le persone che hanno una certa età, ma poi ho deciso di farlo e ora sono sicura che è meglio sapere, sapere e affrontare".

Alla sua 'prima volta' al Foro Italico per questa manifestazione è invece Luca Barbarossa: "Finalmente ce l'ho fatta, ogni anno c'era qualcosa che mi impediva di venire, un concerto, un impegno, ora ci sono e domani giocherò anche. Al tennis gioco sempre volentieri, anche se con scarsi risultati -dice il musicista- Questa è una bella iniziativa che mette insieme tanti artisti, persone dello spettacolo e dello sport. Se si riuscisse a fare più prevenzione su tutto, non solo sulle malattie tiroidee, il Sistema sanitario nazionale risparmierebbe un sacco di soldi. Attirare l'attenzione sulla prevenzione, attuarla, a promuoverla, è giusto e saggio".

Per il presidente del Coni Giovanni Malagò "tennis e prevenzione sono un magnifico binomio, poteva esserlo anche pallavolo e prevenzione, pallacanestro e prevenzione o qualsiasi altra disciplina, ma il tennis ha una particolare freccia al suo arco: lo praticano in tanti, giovani e meno giovani, dai grandi campioni a quelli che giocano solo la domenica. Insomma coinvolge tutti ed è un formidabile richiamo per diffondere il messaggio della prevenzione".

Di "iniziativa meravigliosa" che "tutti dobbiamo sostenere", ha parlato lo stilista Renato Balestra, mentre il maestro Nicola Piovani ha messo in campo una sua esperienza personale in tema di salute: "Il concetto di prevenzione è fondamentale, nella medicina come nell'ordine pubblico -ha detto Piovani- credo che la prevenzione sia il miglior modo di affrontare la malattia e su questo ho anche un'esperienza personale, ho combattuto e vinto una malattia proprio grazie a una prassi di prevenzione metodica, annuale".

I controlli gratuiti continueranno, come da programma, nella giornata di domani e, tempo permettendo, oltre agli ambulatori domani mattina si apriranno anche i campi di terra battuta: tra i testimonial attesi Maria De Filippi, Fiorello, Lorella Cuccarini, Milly Carlucci, Bruno Vespa e Renato Zero. I personaggi dello spettacolo si sfideranno per guadagnare il Trofeo Bmw Cup.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.