Home . Sport .

Kroos sfida gli azzurri: "Tradizione negativa? La storia non conta"

SPORT
Kroos sfida gli azzurri: Tradizione negativa? La storia non conta

Toni Kroos

"Perché dovremmo avere complessi verso l'Italia? Spiegatemelo. Non abbiamo mai vinto contro di loro in tornei ufficiali ma la storia non conta. Sono ottimista". Il centrocampista della Germania, Toni Kroos, è fiducioso in vista del match contro gli azzurri nei quarti di finale di Euro 2016 malgrado la tradizione negativa nei confronti dell'Italia. "E' la partita più difficile della nostra competizione finora -sottolinea il 26enne del Real Madrid in conferenza stampa da Evian sede del ritiro tedesco-. Non vedo l'ora di affrontare l'Italia, siamo in forma e faremo una partita intelligente".


Anche il difensore Jerome Boateng ostenta sicurezza: "Dobbiamo semplicemente seguire il nostro piano di gioco, sappiamo che loro hanno una difesa forte. Preparazione speciale per i rigori? Nessuna, ci alleniamo soltanto a fine allenamento. Vogliamo vincere nei novanta minuti".

Il centrale del Bayern Monaco assicura sulle sue condizioni di salute e assicura di non giocare con il freno a mano tirato per via dell'ammonizione subita e del rischio squalifica: "Il mio polpaccio sta bene, sarò pronto per sabato sera. Il cartellino giallo subito non inciderà sulla mia partita, non è un problema". Infine Boateng elogia Kroos: "E' un giocatore chiave, controlla la velocità del gioco, fa passaggi importanti ed è diventato più pericoloso in zona gol".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.