Cerca
Home . Sport .

Roma sciupona, finisce 3-3 con l'Austria Vienna

SPORT
Roma sciupona, finisce 3-3 con l'Austria Vienna

Gli attaccanti della Roma, Francesco Totti ed Edin Dzeko contro l'Austria Vienna

La Roma ha gettato al vento in due minuti la vittoria contro l'Austria Vienna in Europa League, sprecando l'occasione di salire a sette punti nel girone ed avere la strada in discesa in vista dei prossimi impegni. Gli uomini di Spalletti alla fine hanno pareggiato per 3-3 dopo essere stati in vantaggio per 3-1 fino a dieci minuti dalla fine della partita. Poi il blackout di due minuti e i due gol subiti che hanno rovinato la festa dell'Olimpico. Con questo pareggio la Roma sale a 5 punti con l'Austria Vienna in testa al girone ma l'occasione è stata davvero sprecata. Il pareggio oscura anche la bella doppietta di El Shaarawy e sminuisce i progressi mostrati da Gerson, ma il problema resta la difesa con Juan Jesus non all'altezza e i troppi gol subiti.


I giallorossi erano passati anche in svantaggio, pur sfiorando il bersaglio in avvio in due occasioni con Florenzi e Paredes: errore di Jesus che regala la palla a Kayode che crossa in mezzo per Holzhauser, bravo a batte Alisson con un preciso sinistro al volo in diagonale. La Roma reagisce e al 18′ e 34′ trova la doppietta di El Shaarawy imbeccato perfettamente da Gerson e da Totti. I giallorossi controllano la gara senza troppi problemi e al 25′ della ripresa, è ancora Totti ad inventare per Florenzi che segna il 3-1. Tutti pensano che la partita sia già finita tranne gli uomini di Fink che approfittano della dormita generale e vanno a segno con il neo entrato Prokop al 37' e con Kayode al 39'. Doccia gelata per la Roma che con Dzeko e Salah in campo cerca di vincere nuovamente la gara ma le speranze si infrangono sul gol annullato per fuorigioco al bosniaco. Finisce 3-3 con la rabbia di Spalletti e lo sconcerto di El Shaarawy.

"È inspiegabile, abbiamo avuto un blackout di due minuti, abbiamo preso questi due gol, anche in panchina non riuscivamo a capire perché. Una partita solo da gestire, chiusa, abbiamo preso questi due gol per delle disattenzioni. Mi spiace, perché la partita era chiusa", ha detto il 'Faraone' a fine gara. "Un calo di tensione mentale? Si, dovevamo solo gestire la partita, come stavamo facendo, perché stavamo facendo bene, contro una squadra forte, stavamo tenendo bene la palla, eravamo riusciti ad andare in vantaggio di due gol, è un po’ assurdo. Dispiace, però, ci portiamo a casa questo punto".

Nell'altra gara serale delle italiane in Europa League pareggia anche il Sassuolo, 1-1 contro il Rapid Vienna. I ragazzi di Di Francesco soffrono nel primo tempo, vanno subito sotto per il gol di Schaub ma riescono a portare a casa un punto preziosissimo grazie all'autorete incredibile di Schrammel a metà del secondo tempo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.