Cerca
Home . Sport .

Spalletti lascia la Roma, è ufficiale

SPORT
Spalletti lascia la Roma, è ufficiale

SPORT CALCIO PARTITA ROMA - JUVENTUS ALLO STADIO OLIMPICO, LUCIANO SPALLETTI ALLENATORE DELLA ROMA (Damiano Tasco / GIACOMINOFOTO, ROMA - 2007-09-25) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Luciano Spalletti non è più l'allenatore della Roma, è ufficiale. Lo comunica l’AS Roma sul suo sito, aggiungendo che "la Società è attualmente impegnata nella nomina del nuovo tecnico".


"L'ufficialità arriva dopo la vittoria di domenica sul Genoa per 3-2, che garantisce ai giallorossi la seconda posizione in campionato e la qualificazione automatica alla fase a gironi della Champions League 2017-18 - si legge ancora - Nel gennaio 2016, le strade di Spalletti e della Roma si sono nuovamente incontrate, dopo che il primo incarico dell’allenatore sulla panchina giallorossa tra il 2005 e il 2009 aveva portato alla conquista di due Coppe Italia e di una Supercoppa italiana".

"Non so dove ma continuo", Totti tra battute e futuro

"Vogliamo porgere i nostri più sentiti ringraziamenti a Luciano Spalletti per il grande lavoro svolto e per l’importante contributo dato al club sin dal suo ritorno", afferma il presidente dell'AS Roma Jim Pallotta che aggiunge: "Sotto la sua guida in questa stagione, la squadra ha conquistato il maggior numero di punti e segnato più reti nella storia del club giallorosso. Auguriamo a Luciano il meglio per il futuro".

"Il Club intende continuare il suo percorso di crescita e il nuovo allenatore condividerà i valori e la filosofia della Società, contribuendo allo sviluppo dell’AS Roma", conclude Pallotta.

"Siamo grati a mister Spalletti per i risultati raggiunti. Spero che un giorno i nostri cammini possano incrociarti. Trigoria sarà sempre casa tua”. Il direttore sportivo della Roma Monchi saluta così il tecnico Luciano Spalletti nel corso della conferenza stampa d'addio al club giallorosso.

"Come ho già detto, prima di arrivare qui già avevo un'opinione eccellente del mister - prosegue Monchi -. Dopo averlo visto allenare questo concetto si è moltiplicato. I suoi risultati parlano per le sue capacità. Ora inizia per noi una nuova tappa, proveremo a continuare a crescere e non ho dubbi che ci riusciremo tramite il lavoro".

SPALLETTI - Avendolo conosciuto, anche per me sarà un rimpianto non poter continuare a lavorare con Monchi. Soprattutto in questo momento con l’addio di Francesco, qui c’è bisogno di punti di riferimento". Così Luciano Spalletti nel corso della sua conferenza stampa d'addio.

"Sono convinto che riuscirà a compattare tutte le risorse della Roma, dove probabilmente non sono riuscito io -aggiunge l'allenatore di Certaldo-. Se si riesce a compattarle tutte, sarà una Roma fortissima”.

"Lascio una Roma forte, una squadra che ha individualità importanti. Si poteva far meglio come collettivo e come obiettivo di tutti, probabilmente lì non ci sono riuscito. Secondo me non abbiamo remato tutti dalla stessa parte", continua Spalletti. "Voglio solo dire che ho lavorato in modo profondo, serio, cercando di fare il bene della Roma. Ho gioito e sofferto molto", aggiunge il tecnico.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.