Cerca
Home . Sport .

Champions: Juve ok, Roma show a Londra

SPORT
Champions: Juve ok, Roma show a Londra

(Foto Afp)

L'Italia c'è. Le squadre italiane in Champions League fanno sul serio. Dopo la bella (e sfortunata) prova del Napoli di Sarri contro il City di Guardiola, è il turno di Juve e Roma. I bianconeri vincono in rimonta 2-1 in casa contro lo Sporting Lisbona e la Roma sfiora l'impresa a Londra contro il Chelsea di Antonio Conte.


CHELSEA-ROMA - Allo Stamford Bridge finisce 3-3. Un risultato insperato alla vigilia ma che lascia addirittura un pizzico di rammarico tra i giallorossi. La squadra di Di Francesco ha infatti dominato la partita, ma ha però pagato a caro prezzo alcune disattenzioni difensive.

Nel primo tempo i giallorossi partono alla grande: possesso palla, pressing alto, personalità. Un errore in fase di disimpegno permette però ai padroni di casa di andare in vantaggio con David Luiz al minuto 11. La Roma insiste, sfiora il pari con Nainggolan che liberato sul primo palo calcia su Courtois. Al 37' la beffa. Altro errore in uscita della difesa: Hazard intercetta un pallone di Gonalons diretto a Bruno Peres, palla a Morata che dalla sinistra crossa per il belga che finalizza l’uno-due. Roma bella ma sotto di due gol. La squadra di Di Francesco non ci sta e dopo tre minuti accorcia le distanze con Kolarov: percussione sulla sinistra, ingresso in area e tiro deviato da Christiensen che si insacca sotto l’incrocio dei pali.

Nella ripresa la Roma spinge ancora sull’acceleratore. E il Chelsea va in affanno. Al 63' arriva il pareggio con una perla di Dzeko: sinistro al volo su lancio lungo di Fazio. Il bosniaco non si accontenta, e sette minuti dopo su cross di Kolarov firma la doppietta e il sorpasso: decimo gol in 10 presenze in questa stagione, terzo in Champions. Esplode il settore ospiti dello Stamford Bridge. Il 3-2 giallorosso però dura poco, perché al 75′ Hazard firma di testa la sua doppietta personale e ristabilisce la parità. Punto importantissimo per i giallorossi in ottica qualificazione. La Roma si mantiene a +3 sull'Atletico Madrid fermato dal Qarabag, e resta a -2 dalla vetta del girone.

JUVE-SPORTING - Vittoria in rimonta per la Juve. I bianconeri piegano allo Juventus Stadium lo Sporting Lisbona per 2-1. Ma quanta fatica per i ragazzi di Allegri.

Le cose si mettono subito male per Buffon e compagni. Al 12' pasticcio di Cuadrado e Benatia che perdono palla, Bruno Fernandes verticalizza per Gelson Martins, Alex Sandro va a vuoto, Buffon esce alla disperata e respinge la conclusione di Martins proprio su Alex Sandro, che infila la porta bianconera.

Per pareggiare i conti è necessaria una magia su punizione di Miralem Pjanic al 29’.

Partita raddrizzata, ma la Juve fa fatica. La manovra è lenta e prevedibile, e lo Sporting si difende senza troppo affanno. Fino alla mossa decisiva di mister Allegri. A 6 minuti dalla fine fuori Sturaro, dentro Douglas Costa. Il brasiliano non perde tempo e azzecca subito un cross velenoso sul secondo palo per Mario Mandzukic: colpo di testa in tuffo e Stadium in delirio. Finisce 2-1. Tre punti preziosissimi per i bianconeri. La classifica del girone D vede ancora primo il Barcellona con 9 punti, seguito dalla Juventus con 6, dallo Sporting con 3 e dall’Olympiacos con 0 punti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.