Home . Sport . Ronaldo: "Voglio lasciare un segno nella Juve"

Ronaldo: "Voglio lasciare un segno nella Juve"

SPORT
Ronaldo: Voglio lasciare un segno nella Juve

(Afp)

Sicuro di sé, motivato, pronto a scendere in campo "per lasciare un segno nella storia della Juventus". Si presenta così, puntuale alle 18.30 nella sala 'Gianni e Umberto Agnelli' dello Juventus Stadium, Cristiano Ronaldo, attaccante portoghese da oggi ufficialmente in maglia bianconera, davanti alla stampa di tutto il mondo. Seduti in prima fila, la mamma Maria Dolores, la fidanzata Georgina, il presidente Andrea Agnelli, il dg Beppe Marotta, il suo manager Jorge Mendes. "Sono una persona a cui piace pensare al presente, voglio godermi il calcio è sono ancora molto giovane", esordisce il cinque volte pallone d'oro, seduto a fianco del direttore sportivo Fabio Paratici. "Venire alla Juventus è stata una decisione facile, è una delle migliori squadre al mondo - aggiunge nella conferenza stampa durata circa mezz'ora - è stato un passo molto importante per la mia carriera. Sono diverso da tutti gli altri calciatori che a 33 anni vanno a giocare in Cina o in Qatar, a me piacciono le sfide, sono tranquillo e fiducioso, nel mio calcio, nei miei compagni e nella squadra. Mi sento bene mentalmente e fisicamente, cercherò di sorprendere tutti" e prosegue: "La mia è stata una carriera da sogno, le cose andranno bene come successo negli altri club".


Poi ringrazia i tifosi che oggi lo hanno atteso per ore, prima davanti al J Medical, dove si è sottoposto alle visite mediche, poi davanti al centro sportivo della Continassa, con una richiesta "Ronaldo portaci la Champions". "La Champions League - risponde a distanza l'asso portoghese - è un trofeo che tutti vogliono vincere. C'è la possibilità che il club la raggiunga, ma lotteremo per tutti i trofei e io spero di essere di aiuto. La Juventus non ha vinto perché le finali sono sempre un'incognita, lasciamo andare le cose in modo naturale e vedremo cosa accadrà". "La serie A è un campionato difficile - osserva poi Cr7 - molto tattico, so che sarà difficile, ma nulla nella mia carriera è stato facile. In ogni caso , mi piacciono le sfide, non mi piace stare seduto su una sedia in casa. Non vedo l'ora di iniziare il campionato, inizierò ad allenarmi il 30 luglio per essere al meglio per il mio debutto".

A chi gli domandava se punta a vincere con la Juve un altro pallone d'oro, Ronaldo ha replicato: "Voglio sempre vincere ed essere il migliore, se le cose vanno bene posso avere anche qui l'opportunità ma non è una cosa che mi toglie il sonno". Quindi ha ringraziato la Juventus per "l'eccellente opportunità che mi ha dato", ha aggiunto rispondendo poi con un sorriso a chi gli ha chiesto se quella della Juventus è stata l'unica offerta che gli è arrivata. "Si, è l'unica", ha detto precisando poi "essere qui è un passo avanti nella mia carriera, ho firmato per quattro stagioni e spero di dare molte soddisfazioni ai tifosi e voglio essere sempre un esempio, dentro e fuori dal campi", ha concluso.

LA MADRE DI RONALDO - "Sono molto felice per mio figlio, è una nuova tappa della sua vita" ha detto Maria Dolores dos Santos Aveiro, madre di Ronaldo. "Non è vero che volevo tornasse al Manchester, per me ciò che conta è che sia felice", ha aggiunto sottolineando che lei non verrà a vivere in Italia ma resterà in Portogallo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.