Cerca
Home . Sport .

Coppa Italia, poker Lazio col Novara

SPORT
Coppa Italia, poker Lazio col Novara

Foto di repertorio (Fotogramma)

La Lazio accede agevolmente ai quarti di finale di Coppa Italia, competizione che l'anno scorso l'ha vista fermarsi in semifinale dove perse ai rigori contro il Milan, battendo 4-1 il Novara. La gara si apre con una traversa dei capitolini che al 12' passano in vantaggio con Luis Alberto che riceve palla da Immobile al limite e con un diagonale di sinistro beffa il portiere in uscita. In difficoltà la retroguardia del Novara con Milinkovic Savic che sfiora il raddoppio con un rasoterra a fil di palo.
Al 20' il 2-0, su rigore Immobile si fa prima parare il tiro da Benedetti ma sulla ribattuta insacca. Quindici minuti più tardi Immobile è pronto al tap-in vincente sotto porta su assist di Lukaku. Nel recupero la quarta marcatura su una punizione dal limite pennellata da Milinkovic Savic. A inizio ripresa il Novara accorcia grazie a un rigore realizzato da Eusepi che beffa Strakosha. La partita resta vivace con la squadra di Inzaghi che si presenta diverse volte davanti al portiere ospite ma senza riuscire a rendere il punteggio ancora più rotondo.


Cori razzisti da gruppetto tifosi. La Lazio: basta psicosi

"Avevo chiesto una partita di grande concentrazione perché era una gara dove c'era soprattutto da perdere. I ragazzi sono stati bravi e hanno tolto fin da subito le certezze al Novara, adesso siamo ai quarti di finale ma ora testa al campionato dove ci aspettano partite importanti". Sono le parole del tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, al termine della partita. "Pronti per Napoli? Dobbiamo esserlo per forza, i ragazzi hanno ripreso nel migliore dei modi dopo la sosta presentandosi col piglio giusto agli allenamenti -prosegue l'allenatore ai microfoni di Lazio Style Radio-. Abbiamo fatto una partita concentrata e si è visto un bel gioco e diversi gol. Ho avuto ottime risposte da chi ha giocato, ho la fortuna di avere una squadra matura composta da ottimi professionisti".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.