Home . Sport .

Poker Fiorentina

SPORT
Poker Fiorentina

(Fotogramma)

Sesto risultato utile consecutivo della Fiorentina che passa 4-1 al 'Paolo Mazza' di Ferrara dopo una gara piena di colpi di scena. Spal in vantaggio al 36' con Petagna ma Edimilson Fernandes al 44' riacciuffa il pari. Nella ripresa succede tutto in 4 minuti: al 76' l'arbitro annulla un gol di Valoti assegnando un rigore ai viola per un fallo di Felipe su Chiesa all'inizio dell'azione sfociata nella rete dei padroni di casa. Dal dischetto Veretout non sbaglia e due minuti più tardi è Simeone a chiudere la gara. Nel finale c'è gloria anche per Gerson. I toscani restano agganciati alla zone alte della classifica salendo a 35 punti, delusione per la Spal ferma a 22.


Dopo una manciata di secondi dal via la Fiorentina fa subito capire quale sarà il copione della gara, su un cross velenoso di Chiesa provvidenziale l'intervento di Lazzari che anticipa la conclusione di Biraghi. Poco dopo sinistro di Chiesa dal cuore dell'area che termina fuori. La squadra di Pioli preme sull'acceleratore e Veretout in scivolata prova un tocco di destro che sfila davanti alla linea di porta prima di essere spazzato via da un difensore. Galoppata sulla destra di Gerson che si accentra e da buona posizione prova la conclusione, respinge Viviano.

La replica della squadra di Semplici è un tiro da fuori di Valoti bloccato in presa bassa da Lafont. Dopo la folata iniziale della squadra toscana la Spal respira. Milenkovic di testa prova a sorprendere Viviano che fa buona guardia. Alla mezz'ora occasione per Antenucci, il tiro dal limite viene intercettato da Milenkovic che salva. Occasione viola al 32' nata da un traversone dalla sinistra di Biraghi su cui si avventa Muriel ma la conclusione aerea di destro del colombiano si stampa sulla traversa. Al 36' la Spal passa in vantaggio, su azione orchestrata sulla fascia destra da Antenucci la sfera arriva al centro dell'area dove prova una prima conclusione Valdifiori che trova la pronta respinta di Lafont ma Petagna è lesto a ribadire in rete.

Prova a reagire la Fiorentina con una azione personale dalla destra di Chiesa che tenta un diagonale controllato dal portiere. Il pari arriva allo scadere con Edimilson Fernandes protagonista di un tracciante di sinistro indirizzato a fil di palo su cui Viviano non può nulla. Ci prova ancora il giocatore svizzero nel recupero ma questa volta la mira è sbagliata.

La ripresa vede sempre la Fiorentina tenere il pallino del gioco. Al 50' Chiesa, dopo un dribbling ubriacante sul difensore in marcatura mette al centro, la sfera danza pericolosamente in area ma nessuno riesce a deviare. Quando scocca l'ora di gioco è Muriel a coordinarsi di destro da posizione defilata colpendo l'esterno della rete. Otto minuti più tardi ci riprova il colombiano, sinistro sul fondo.

Il risultato non si sblocca e Pioli getta nella mischia Simeone per Benassi. Break della Spal che al 73' piazza la zampata vincente: Fares fa a sportellate con un difensore viola e crossa al centro dove Valoti è pronto alla deviazione vincente di destro. Interviene il Var e l'arbitro Pairetto annulla, l'inizio dell'azione era infatti stato viziato da un fallo nell'area ferrarese di Felipe su Chiesa. L'arbitro assegna dunque il rigore alla squadra ospite; dal dischetto si presenta Veretout che non sbaglia: 2-1 dei viola. Un minuto dopo, 80', Simeone in contropiede mette in ghiaccio la gara con un coast to coast concluso con un destro imparabile. Sul finale di gara c'è gloria anche per Gerson che in contropiede fissa il risultato sul 4-1.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.