Home . Sport .

Riparte l’Xcat offshore, subito podio per barca italiana Al&Al

SPORT
Riparte l’Xcat offshore, subito podio per barca italiana Al&Al

E’ ripartita a Fujairah negli Emirati nei giorni scorsi la stagione competitiva della categoria regina del powerboating mondiale, l’Xcat offshore, con il primo Fujairah Challenge Trophy organizzato da Uim e Opta per scaldare i motori in preparazione del Mondiale 2019 che quest’anno aprirà ufficialmente le porte in Italia con la prima gara nella meravigliosa cornice di Stresa sul Lago Maggiore. Il Calendario prevede poi una gara in Norvegia; il Circus si sposterà poi in Cina per una serie di 4 gare tra Shanghai e Hang-Zhou, e un gran finale di campionato a Dubai a dicembre.


I team si sono confrontati su un percorso impegnativo per tracciato e condizioni del mare che ha visto trionfare la barca di Dubai Police seguita da un secondo posto per il team australiano guidato dal pluricampione italiano Giovanni Carpitella, e il meritatissimo terzo posto della barca italiana di Alfredo Amato. Partenza alla grande per tutto il team partenopeo Al&Al che si presenta rinnovato e rinforzato da nuovi tecnici e nuovi piloti. Dopo le prime timide esperienze in P1, ha fatto il suo esordio in Xcat il pilota napoletano Vincenzo del Giudice, portando a casa, insieme al collaudato pilota veneziano Andrea Comello, un ottimo quinto posto, a pochi secondi dalla barca Hi-performance degli esperti fratelli Schiano.

Durante le prove ha fatto la sua prima apparizione al volante del potente catamarano anche il rinomato campione di rally Luca Betti, che certamente rivedremo presto come pilota ufficiale offshore.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.