Cerca
Home . Sport .

Senza vincitori né vinti

SPORT
Senza vincitori né vinti

(Ipa)

Finisce senza vincitori né vinti il posticipo di Pasqua della Serie A tra Inter e Roma disputato allo stadio 'Meazza' di Milano. La sfida per la Champions si chiude sul punteggio di 1-1, un punto a testa che permette ai nerazzurri di consolidare il terzo posto a quota 61, mentre i giallorossi restano quinti con 55 punti, uno in meno del Milan quarto. Un risultato giusto, al termine di una partita ben giocata, con una prima frazione chiusa meritatamente in vantaggio dai capitolini grazie a un gol di El Shaarawy e una ripresa dove si fanno preferire i padroni di casa che pareggiano con Perisic. Partono subito con il piede sull'acceleratore gli ospiti con Kolarov che serve in area Dzeko, il bosniaco però calcia debolmente di esterno destro graziando Handanovic.


Al 6' Dzeko si trasforma in suggeritore e smarca al limite l'accorrente Kolarov che calcia di sinistro mandando fuori di poco. Due minuti dopo occasionissima per i padroni di casa: cross dalla trequarti destra di Politano per Martinez che di testa costringe Mirante a volare sulla destra e a deviare il pallone sul palo, poi arriva Perisic che in corsa calcia alto. Al quarto d'ora passano i giallorossi con un capolavoro di El Shaarawy che si accentra dalla sinistra, salta due uomini e con un perfetto destro a giro da fuori area infila la palla nell'angolo alla sinistra di Handanovic. Alla mezz'ora ancora Roma all'attacco: Pellegrini lancia in area il 'faraone' che calcia di sinistro e Handanovic ci mette i pugni.

Nel finale di tempo l'Inter reagisce e si rende pericolosa in tre occasioni. Al 42' Asamoah salta due uomini e tira: il sinistro, deviato da Fazio, sfiora il palo alla destra di Mirante. Dall'angolo seguente la palla arriva fuori area a Politano che tenta il sinistro da 25 mt, Mirante para ma non trattiene, arriva in corsa Vecino il cui destro da due passi è alzato in angolo in scivolata da Fazio. Al 44' altro palo per i nerazzurri: cross di Perisic per D'Ambrosio che di testa scheggia il legno esterno. Nel secondo tempo la Roma riparte con Zaniolo al posto di Under e proprio il numero 22 smarca in area sulla sinistra Pellegrini che sfiora il raddoppio con un sinistro a lato di poco.

Al 9' della ripresa scocca l'ora di Icardi che entra al posto di Nainggolan e l'Inter passa al 4-4-2. L'innesto dell'ex capitano cambia la partita e al 16' arriva il pareggio: cross dalla trequarti destra di D'Ambrosio sul secondo palo per l'accorrente Perisic che, indisturbato, insacca con un bel colpo di testa in tuffo. Al 24' ancora Inter. Vecino dalla destra rovescia in mezzo per l'accorrente Martinez che col destro al volo da favorevole posizione calcia alto. Negli ultimi 20' le due squadre provano a superarsi fino alla fine con Kolarov che al 90' sfiora il colpaccio. Dzeko lancia in area sulla sinistra il serbo che quasi cadendo calcia col sinistro in diagonale e costringe Handanovic a un grande intervento che salva il risultato.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.