Cerca
Home . Sport .

Under e il post per la Turchia, tifosi in rivolta

SPORT
Under e il post per la Turchia, tifosi in rivolta

(Cengiz Under /Twitter)

Saluto militare, bandiere turche, maglia della Roma. L'attaccante giallorosso Cengiz Under pubblica su Twitter un vecchio scatto che lo ritrae nella particolare esultanza, e sul social scattano le polemiche di tifosi e non per un messaggio interpretato come sostegno all'esercito turco impegnato nei raid contro i curdi al confine con la Siria. Nessuna frase ad accompagnare il 'cinguettio', ma l'intento sembra molto chiaro ai commentatori, che intimano all'attaccante di cancellare il post chiamando anche in causa la società.


"Cengiz cancella. Qua non supportiamo assassini", "ma ste stronz... mentre il popolo turco massacra il popolo curdo falle col pigiama, non con la maglia della Roma. Non si infanga la nostra maglia. Mai!", "@OfficialASRoma fategli togliere questo abominio", "il miliardario che non si sporca si è vestito da soldato.. Vai al fronte a combattere", "facci vedere quanto sei maschio, vai tu in Siria", "mentre fai lo splendido sui social ci sono donne e bambini che muoiono", solo alcuni dei commenti degli utenti inferociti, cui Under non sta rispondendo. Solo qualche giorno fa, a destare clamore e proteste era stato un tweet ben più esplicito del difensore juventino Merih Demiral in appoggio dei raid turchi.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.