Cerca
Home . Sport .

Sfida Europei e finale Champions, alta tensione sulla Turchia

SPORT
Sfida Europei e finale Champions, alta tensione sulla Turchia

(AFP)

Altissima tensione per la partita tra Francia e Turchia, dopo il caso dei saluti militari dei turchi al termine del match con l'Albania. E la Uefa avverte: "Bisognerà visionare tutto il materiale prima di decidere" ma "sono assolutamente possibili sanzioni a federazioni o a singoli tesserati". Michele Uva, vicepresidente Uefa, avverte dai microfoni di 'Radio Anch'io Sport': "Il momento politico non è dei migliori e il calcio non può far finta di nulla su ciò che sta succedendo. Ci sono regole precise che devono essere rispettate, la violazione di queste porta a sanzioni".


Per quanto riguarda invece la finale di Champions da giocare a Istanbul il 30 maggio 2020, possibile che venga revocata? "Tutte le cose vanno viste e discusse - risponde Uva -, revocare una finale è un atto forte dal punto di vista sportivo, siamo ancora nelle condizioni di parlarne. Adesso è prematuro valutare, ma è chiaro che con il Comitato esecutivo e il presidente valuteremo". Quanto al match di qualificazione tra Francia e Turchia, "mi aspetto che sia una bellissima partita di calcio".

E intanto, tra le tendenze di Twitter, appare l'hashtag #NoFinaleChampionsaIstanbul. Moltissimi i commenti degli utenti: "Questo dovrebbe essere un imperativo", "mi sembra il minimo!", "fermate questo scempio", "fuori rosa tutti quei calciatori turchi che fanno il saluto militare", "magari tramite lo sport riusciremo a dare un segnale" e "in mezzo a tanto male, sembra una banalità: ma #NoFinaleChampionsaIstanbul è un segnale".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.