Cerca
Home . Sport .

Ancelotti esonerato, tifosi Napoli contro De Laurentiis

SPORT
Ancelotti esonerato, tifosi Napoli contro De Laurentiis

(Foto IPA/Fotogramma)

L'esonero di Carlo Ancelotti suscita stupore e amarezza tra i tifosi del Napoli. La decisione di Aurelio De Laurentiis di divorziare dal tecnico emiliano, subito dopo la goleada degli azzurri contro il Genk e il passaggio del turno in Champions League, è vista da molti come un autogol.


In generale non passa inosservata la cronologia degli eventi: "Ancelotti è sempre un gran signore e da oggi resterà nella storia come l'unico allenatore al mondo a venire esonerato dopo una qualificazione in Champions League con una vittoria per 4-0", "Ha vinto Ancelotti. Mai si sarebbe dimesso. Ha atteso che De Laurentiis lo esonerasse. Ha preteso che accadesse con una qualificazione agli ottavi di Champions ottenuta. È un'amara sconfitta. Per la dirigenza, per i calciatori. Per l'allenatore, che esce di scena a testa alta", è il tenore dei commenti che circolano su twitter.

Anche alcuni addetti ai lavori si dicono perplessi: "Quando una squadra rende al di sotto delle proprie possibilità cambiare allenatore è sempre legittimo. Ma quando si esonera uno con la storia di Ancelotti vuol dire che società e giocatori hanno sbagliato più di lui. In bocca al lupo a Gattuso, ne ha bisogno", scrive su twitter il celebre telecronista Sandro Piccinini. "Un Napoli da Champions League, un Napoli che potrebbe fare benissimo anche in campionato. Trasformare Ancelotti nell'unico colpevole è incomprensibile. Almeno per me. Ma rispetto tutte le opinioni, come sempre", è il commento di Riccardo Cucchi, voce storica di Tutto il calcio minuto per minuto.

E sebbene manchi ancora l'ufficialità, una maggioranza schiacciante non condivide nemmeno la scelta di puntare su Rino Gattuso come suo successore. "Io sono stato e sempre sarò un grande ammiratore e sostenitore di Rino, ma oggettivamente bisogna essere fuori di testa per sostituire Ancelotti con Gattuso", "Ancelotti esonerato. Carletto ha sbagliato ad accettare il Napoli, non per la squadra in sé, ma per il suo presidente. Poi sostituire Carlo, che ha vinto più del club stesso, con Gattuso è follia", "La scelta di Gattuso è senza senso. Bella persona, ma allenatore che ha per ora sempre fallito. Ma non si lamenterà a giugno quando gli arriveranno i soliti due brocchi, invece dei campioni".

Poche le voci fuori dal coro. "Ancelotti a Napoli ma anche al Bayern ha fallito. La stupidità di imporre come suo assistente e vice allenatore il figlio forse spiega in parte la sua involuzione. Che è indubbia", evidenzia qualcuno. E su Gattuso, non mancano riflessioni che vanno al di là dell'aspetto puramente sportivo: "Gattuso -si legge ad esempio- ha avuto tanto culo nella sua vita calcistica e il Napoli fa bene a prenderlo".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.