Cerca
Home . Sport .

Conte 'contro' l'Inter: "Non mi ha protetto, così non va"

SPORT
Conte 'contro' l'Inter: Non mi ha protetto, così non va

(Afp)

"A livello personale non è stata un’annata semplice, è stata dura. Non è stato riconosciuto il lavoro mio e dei calciatori, ho trovato scarsissima protezione da parte del club. Quando vuoi vincere, devi essere forte in campo e fuori. C’è da parlare col presidente, ma il presidente è in Cina. Non mi piace quando la gente sale sul carro, sul carro bisogna starci sempre. E all'Inter questo non succede". Antonio Conte si sfoga così dopo la conclusione del campionato che l'Inter termina al secondo posto, ad un solo punto dalla Juventus.


"Sono stato portato qui per un progetto diverso. A fine stagione dirò cosa non mi è andato bene, qualcosa già l'ho detto. Non mi è piaciuta la protezione zero nei confronti di calciatori e allenatore. Fino a 15 giorni ci sono state palate e palate di cacca nei confronti miei e dei giocatori. Ci deve essere protezione", ribadisce il tecnico nerazzurro ai microfoni di Sky Sport. "Io ho una visione del percorso che c'è da fare e non sto parlando di mercato. Ci sono margini di miglioramento grandissimi, vediamo se il proprietario lo capisce. Farò le mie valutazioni, poi Dio vede e provvede. Io ci metto sempre la faccia, ma fino ad un certo punto: nessuno è scemo... uno il parafulmine lo fa il primo anno, il secondo anno... Errare è umano, perseverare è diabolico...".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.