Cerca
Home . Sport .

Napoli ko 3-1 e il Barcellona vola ai quarti

SPORT
Napoli ko 3-1 e il Barcellona vola ai quarti

(Afp)

Si ferma agli ottavi di finale la corsa del Napoli in Champions League. Gli azzurri si arrendono alla superiorità del Barcellona che vince 3-1 in un Nou Camp desolatamente vuoto superando il turno dopo il pareggio per 1-1 di cinque mesi fa al San Paolo. I ragazzi di Gattuso comunque non demeritano di fronte ai più blasonati rivali, trascinati dal solito Messi, ed escono con l'onore delle armi. Alla final eight di Lisbona il calcio italiano sarà quindi rappresentato solo dall'Atalanta, in campo mercoledì contro il Psg nei quarti di finale


In avvio di partita i partenopei spaventano i catalani cogliendo un palo dopo due minuti. Insigne da sinistra serve in area Mertens che calcia in girata di controbalzo sinistro e colpisce il legno esterno alla destra di Ter Stegen. All'11 però, alla loro prima vera occasione passano i padroni di casa: sull'angolo da sinistra di Rakitic, Lenglet svetta più in alto di Mario Rui e di testa infila il pallone alla destra di Ospina.

Rete convalidata dopo un check con il Var: il difensore francese si libera per il salto spingendo Demme ma gli arbitri non ritengono la spinta meritevole di sanzione. Il gol del vantaggio dà fiducia agli azulgrana che crescono con il passare dei minuti e trovano il raddoppio con Messi al 23'. Il fuoriclasse argentino si accentra da destra verso l'area saltando Mario Rui, Insigne e Koulibaly, cade ma si rialza e di sinistro infila il pallone sul secondo palo.

Alla mezz'ora gol annullato al fuoriclasse di Rosario. Jordi Alba dalla sinistra serve Suarez che di destro impegna Ospina, la palla arriva sulla sinistra a De Jong che rimette in mezzo per Messi che controlla con la mano e con un morbido pallonetto di sinistro supera il portiere azzurro. Dopo aver rivisto l'azione al Var l'arbitro giustamente annulla. Il terzo gol arriva però al 46' grazie a un calcio di rigore concesso da Cakir per un fallo in area di Koulibaly sullo scatenato Messi. Dagli 11 metri Suarez non sbaglia. Prima della fine della frazione il Napoli accorcia le distanze sempre su rigore causato da un intervento di Rakitic su Mertens. Insigne spiazza Ter Stegen e fissa il punteggio sul 3-1. In avvio di ripresa il Napoli alza il baricentro con un pressing altissimo e all'11' si rende pericoloso: Mertens lancia Fabian Ruiz in campo aperto ma lo spagnolo invece di tirare da ottima posizione tergiversa con il pallone e permette alla difesa blaugrana di recuperare. Al 18' bella serpentina di Insigne che vanifica tutto sbagliando la misura del passaggio decisivo per Mertens. Al 25' Gattuso tenta il tutto per tutto inserendo Lozano e Politano al posto di Zielinski e Callejon. Proprio l'attaccante messicano sfiora la rete appena entrato ma il suo colpo di testa su cross di Insigne termina alto. Al 36' gol annullato agli ospiti: cross dalla trequarti sinistra di Mario Rui per Milik, da poco entrato per Insigne, che insacca di testa ma in fuorigioco di mezzo metro. Al 40' l'ultimo brivido per il Barcellona con il palo colto da Lozano: cross dalla destra di Politano per l'ex Psv Eindhoven che da posizione defilata va di testa ma colpisce la base del montante alla destra di Ter Stegen.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.