Cerca
Home . Sport .

Conte: "Inter non è obbligata a vincere"

SPORT
Conte: Inter non è obbligata a vincere

(Afp)

"Nessuna squadra ha l’obbligo di vittoria. Nessun allenatore può assicurare al proprio club al 100% di poter vincere. Squadre come l’Inter hanno l’obbligo di esser protagoniste, di esser competitive fino alla fine, ci vuole anche fortuna per vincere o non vincere". E' quanto sottolinea il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, nella conferenza stampa che precede l'esordio in campionato a San Siro contro la Fiorentina.


"Gli obiettivi dichiarati sono i soliti: cercare di partecipare alla Champions arrivando tra le prime 4, poi partecipare con decoro all'Europa e alle altre competizioni. Tutti insieme, in un unico intento, dobbiamo proseguire su questa strada", fa eco l'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta.

"L'anno scorso abbiamo fatto un lavoro straordinario, il grande merito è di Conte. Conoscevamo la sua competenza, ha tante caratteristiche positive, quello che conta è la grande cultura del lavoro che ha. Questa cosa è premiante, c'è stata una cavalcata straordinaria e una crescita di tutte le componenti. Devo anche dire che il concetto di credibilità ci trova allineati in un'unita di intenti. Noi vogliamo il bene dell'Inter, essere vicini all'allenatore dove ci sono le necessità", prosegue Marotta.

E sulla stagione conclude. "Questa pandemia ha lasciato un segno drammatico e oggi siamo qua a parlare di calcio, uno sport che si à rialzato grazie e tutti. La stagione è anomala perché inizia subito dopo quella passata, quindi ringrazio l'area tecnica e i giocatori per l'impegno profuso. Il calcio è l'elemento che dispensa leggerezza, rendendo il clima meno pesante: l'auspicio è che l'Inter possa regalare emozioni".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.