cerca CERCA
Sabato 12 Giugno 2021
Aggiornato: 16:42
Temi caldi

Matrimoni: sposi in cantina, 'Wedding Open Day' a Cantine Balbiano a Torino

19 ottobre 2017 | 16.17
LETTURA: 4 minuti

alternate text

L’ultimo trend nei matrimoni, anche a Torino, è quello di celebrarli in cantina. Nelle colline torinesi del Freisa di Chieri, il primo a inaugurare questa possibilità, grazie a uno specifico nulla osta che rende la cerimonia valida come rito civile, è l’azienda vitivinicola Balbiano, che domenica 22 ottobre apre le proprie porte per un 'Wedding Open Day', che vedrà la partecipazione di numerosi professionisti del settore. A disposizione per una consulenza gratuita ci saranno dal wedding planner, per un’organizzazione delle nozze 'chiavi in mano', ai singoli specialisti del catering e dell’intrattenimento musicale, insieme a fotografo, fioraio e, naturalmente, l’agenzia di viaggi per l'immancabile luna di miele.

"Abbiamo inaugurato pochi mesi fa - sottolinea Luca Balbiano, viticoltore - la possibilità di celebrare il rito civile nelle nostre cantine e il primo matrimonio è stato di una coppia dove la sposa era londinese e lo sposo argentino. Gli stranieri da molti anni scelgono il nostro Paese come meta per le proprie nozze e quello della cantina è un trend molto in voga ultimamente".

"In Italia ci sono moltissime aziende vinicole, ma non così tante in cui si possa celebrare un matrimonio. Noi abbiamo scelto di investire anche dotandoci di una struttura, spazi e servizi adatti ad accogliere gli sposi e i loro ospiti. Anche questo è un modo per diffondere la cultura del vino e rendere più conosciute le produzioni meno note a livello internazionale", aggiunge.

"In una società sempre più tecnologica - spiega Paola Motta, wedding planner - c’è la tendenza a ritornare alle radici e alla terra. Il mondo del vino è un simbolo della nostra storia e la cantina, con la sua atmosfera sospesa nel tempo, è un luogo che ci allontana dalla frenesia del ritmo quotidiano. Colpisce che a scegliere questo tipo di location non siano solo le coppie più mature, ma anche i giovani, a cominciare dai millennials, forse perché li porta a vivere l’emozione di luoghi che non hanno vissuto spesso da piccoli".

"Gli stranieri, poi, hanno una passione per la nostra cultura enogastronomica - dice - e potersi sposare in una cantina italiana per loro è qualcosa di straordinario. Un altro aspetto è che, accanto alla grande attenzione che gli sposi dedicano ai piatti del menu di nozze, cresce la consapevolezza di quanto sia importante scegliere una buona carta dei vini".

E poi le bomboniere: "Per un matrimonio in cantina - assicura - non c’è nulla di più bello che una bottiglia di vino, senza snaturare l’etichetta originale, che è parte integrante del valore del regalo, ma personalizzandola ad esempio con le iniziali degli sposi e la data del matrimonio". Appuntamento, dunque, domenica 22 a Villa Balbiano, dalle 15 alle 21 (corso Vittorio Emanuele 1, Andezeno, Torino), con ingresso gratuito.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza