cerca CERCA
Domenica 05 Dicembre 2021
Aggiornato: 08:19
Temi caldi

Squinzi, ridurre cuneo pagato da aziende è questione chiave

11 marzo 2014 | 10.06
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Roma, 11 mar. (Labitalia) - "Siamo da tempo convinti che la questione chiave è la riduzione del cuneo pagato dalle aziende, ridurlo vorrebbe dire venire incontro a chi produce e genera valore in Italia, allo sforzo di chi crede nel nostro Paese". E' quanto afferma il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, in una lettera al 'Corriere della Sera' in vista del cdm di domani che dovrebbe varare un taglio del cuneo fiscale da 10 mld.

"La riduzione del costo del lavoro - aggiunge Squinzi- agirebbe in favore degli occupati e di chi un lavoro purtroppo oggi non ce l'ha, ma lo avrebbe se il suo costo gravasse meno sul bilancio delle imprese". "Sarebbe interessante chiedere agli italiani se vogliono un lavoro o qualche decina di euro in più in tasca", osserva Squinzi.

"Da tempo diciamo che occorre intervenire in maniera seria sul cuneo fiscale, perché quello è il fattore che più ci penalizza rispetto alle economie avanzate", spiega, sottolineando che "più di 35 punti di svantaggio competitivo rispetto alla Germania - rimarca Squinzi - sono un abisso che non possiamo pensare di colmare facendo leva sempre sulla nostra creatività e fantasia".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza