cerca CERCA
Lunedì 18 Gennaio 2021
Aggiornato: 16:40

Stadi, Lopalco: "Giusta prudenza del Cts"

26 settembre 2020 | 17.39
LETTURA: 1 minuti

L'epidemiologo: "Quest'inverno non vedremo gradinate piene, purtroppo ultime attività da far ripartire"

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)
Roma, 26 set. (Adnkronos Salute)

"Comprensibile e giusta la prudenza su un'ulteriore apertura degli stadi da parte del Comitato tecnico scientifico. I cosidetti raduni di massa che mettono insieme decine di migliaia di persone, purtroppo, in corso di pandemia sono le ultime attività da riaprire". E' il commento, all'Adnkronos Salute, dell'epidemiologo Pierluigi Lopalco al 'no' del Cts per un aumento della capienza degli stadi.

La situazione, però, "va monitorata, e non è escluso che si possa rivedere la posizione per le aperture non a piena capienza". Da escludere, però, le gradinate piene. "Davvero difficile che si potrà rivedere uno stadio pieno quest'inverno", dice Lopalco che sottolinea la necessità di continuare a mantenere alta la guardia contro il virus. "Vedere quello che sta succedendo nei Paesi vicino a noi come Francia, Spagna, Regno Unito è di per sé un campanello d'allarme. Noi oggi, in Italia, stiamo godendo di una posizione più favorevole. E tutto questo è legato al maggior rigore che abbiamo avuto negli ultimi mesi rispetto agli altri Paesi europei. E' un vantaggio da non sprecare", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza