cerca CERCA
Domenica 16 Maggio 2021
Aggiornato: 12:26
Temi caldi

Eleonore, Germania chiama Ue per la distribuzione dei migranti

28 agosto 2019 | 09.20
LETTURA: 2 minuti

Attesa per i naufraghi a bordo

alternate text
Il capitano Claus-Peter Reisch sulla 'Eleonore' (IPA/ Fotogramma)

La Commissione Europea è stata contattata da "uno Stato membro", la Germania, per coordinare la distribuzione dei migranti che si trovano a bordo della nave Eleonore, della Ong tedesca Mission Lifeline. Lo ha confermato la portavoce dell'esecutivo Ue Natasha Bertaud, durante il briefing con la stampa a Bruxelles, pur senza fare esplicitamente il nome della Germania.

"Siamo stati contattati - ha detto - abbiamo ricevuto la richiesta di uno Stato membro di coordinare, come abbiamo fatto in passato, gli Stati membri che hanno la volontà di prendere una parte dei migranti a bordo della nave Eleonore. E' una cosa che stiamo facendo ora: i contatti tra gli Stati membri sono in corso".

"Facciamo appello a tutte le parti, incluse le Ong, perché si trovi una soluzione" per i migranti attualmente a bordo della Eleonore, ha continuato la Bertaud. "Per quanto riguarda invece la Mare Jonio, trattandosi allo stato di un'operazione di ricerca e soccorso in mare, la vicenda allo stato non è di competenza della Commissione", ha spiegato.

Quanto alle accuse lanciate da diverse Ong, secondo le quali aerei militari di diversi Stati Ue starebbero in questi giorni ostacolando le comunicazioni radio delle imbarcazioni nel Mediterraneo Centrale utilizzando tecniche di jamming, cioè di disturbo intenzionale, "non abbiamo informazioni su questo: rispondere spetta alle autorità nazionali", ha detto la Bertaud.

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha firmato il decreto di divieto all’ingresso, un provvedimento controfirmato anche dai ministri della Difesa Elisabetta Trenta e dei Trasporti Danilo Toninelli. Sono 101 i migranti a bordo. Nei giorni scorsi i due ministri del M5S non avevano controfirmato invece il divieto per la nave Open Arms.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza