cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:17
Temi caldi

Staminali: Ambrosoli, oggi svolta su caso Stamina devastante per Paese

02 aprile 2014 | 18.58
LETTURA: 3 minuti

Milano, 2 apr. (Adnkronos Salute) - "Oggi è una giornata di svolta" sul caso Stamina, anche se "ormai la vicenda ha provocato un'immagine devastante per il nostro Paese". Lo afferma il consigliere regionale lombardo Umberto Ambrosoli (Patto Civico), dopo l'audizione in Commissione Sanità dell'oncologo Piergiuseppe Pelicci, nell'ambito dell'indagine conoscitiva istituita su Stamina dal Consiglio regionale della Lombardia. Alla luce di quanto emerso, osserva, "c'è veramente ormai la difficoltà di parlare ancora di 'caso' Stamina per quella che si chiaramente delineata come una vera e propria truffa. Il dottor Pelicci non ha usato mezzi termini. L'immagine che il nostro Paese ha dato di sé nella comunità scientifica è stata devastante, ed è ancora incomprensibile la superficialità nel far partire questa controversa metodica".

"Proprio negli stessi momenti - prosegue Ambrosoli - Ezio Belleri, commissario straordinario degli Spedali Civili di Brescia, già ascoltato due volte in Commissione regionale, ha annunciato a Roma", audito in Commissione Sanità del Senato per l'indagine conoscitiva di Palazzo Madama, "che le infusioni sono state sospese a Brescia, fino a quando la nuova Commissione ministeriale presieduta dal professor Michele Baccarani non si pronuncerà sul metodo. Consideriamo tale decisione", presa dai medici dei Civili, "una risposta di chiarezza anche per quelle famiglie che nei giorni scorsi sono tornate a chiedere di sottoporre i propri pazienti alle infusioni, ottenute per effetto delle sentenze dei tribunali. Tribunali che comunque cominciano a pronunciarsi contro il metodo Stamina - evidenzia Ambrosoli - rigettando i ricorsi e avanzando la convinzione che si tratti di una vera e propria truffa a discapito dei cittadini inermi.

"Per tutto ciò - conclude - possiamo considerare quella di oggi una giornata di svolta su questa triste vicenda. Ci sono abbastanza elementi perché la commissione d'indagine regionale, che come Patto Civico insieme agli altri gruppi di opposizione abbiamo richiesto e condotto nell'ambito del Consiglio, cominci a trarre le sue conclusioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza